-
-
372 m
3 m
0
4,2
8,4
16,71 km

Visto 10761 volte, scaricato 132 volte

vicino Sestri Levante, Liguria (Italia)

Parcheggiata l’auto si percorre via XXV Aprile fino ad incontrare il Vicolo del Bottone dove una targa in ceramica indica il percorso per punta Manara. Proseguendo la mulattiera per la Salita alla Mandrella fino al costone del monte Castello si raggiungono le Case Mandrelli (109 m) e la Colla Mandrelli (113 m). La mulattiera prosegue diritta salendo fino ad un bivio dove mantenendo la destra si raggiunge Punta Manara (139 m) dove è possibile ammirare la baia di Sestri Levante e il Golfo di Riva Trigoso. Ritornando indietro e all’incrocio salendo a destra per il monte Castello si prosegue per Riva Trigoso. Il sentiero scende rapidamente verso Ginestra per poi svoltare a destra per gradini fino (freccia bianca con la scritta Avis su una roccia)a raggiungere una strada asfaltata. Dopo un centinaio di metri in prossimità di una casa (color giallo) col numero civico 33 si svolta a destra e costeggiando in piano un muro si ridiscende fino alla frazione di Riva Trigoso. Svoltando a destra si attraversa tutto il paese fino ai cantiere navale locale della Fincantieri. La frazione è formata da due parti distinte: Trigoso, la più antica (all'interno e in collina) e sul mare l'altra, Riva, anticamente nominata la Ripa da cui Riva di Trigoso, poi Riva Trigoso. Prendere per via Antonio Gramsci fino all’incrocio con via Gianbattista Ponzerone, svoltare a sinistra fino ad incontrare sulla destra la salita per Punta Baffe. La stradetta sale dapprima tra villette fino al Colle Cantagallo (171 m) per poi diventare mulattiera fino a ad un incrocio di sentieri (255 m) dove è visibile a destra la Torre di Punta Baffe che domina dall’alto tutto il territorio. Essa fu costruita intorno all’anno mille per avvistare pericolose navi saracene dalle quali sbarcavano pirati per fare scorrerie nei piccoli centri abitati del circondario. Dall’alto della torre si domina infatti tutto lo specchio d’acqua antistante Riva Trigoso, Sestri Levante e Moneglia. Dopo una breve visita alla Torre si sale per Costa di Punta Baffe fino ad un altro incrocio dove si trovano tavoli e panche (310 m). Se si va a sinistra si ritorna a Riva, se si procede diritti si sale sul Monte Moneglia se si prosegue destra si va in direzione di Moneglia, la nostra meta (contrassegno Tre Croci Rosse). II sentiero riparte abbastanza pianeggiante e piuttosto stretto, attraversa un paio di valli, sempre mantenendosi in quota. La vegetazione è più o meno folta e si incontrano pini, lecci e corbezzoli. Un bivio segnala, a sinistra, il sentiero per il Monte Comunaglia, a 45 min, contrassegnato da Tre Punti Rossi e Due Croci Rosse. Per Moneglia si prosegue dritti e si comincia a scendere rapidamente. Un cartello segnala Moneglia a 45min. mentre il sentiero è contrassegnato da una linea ed un punto rossi. Si passa attraverso abbondante vegetazione e poco alla volta, si comincia a vedere Moneglia fino ad incrociare la strada asfaltata Via Venino che scende in località La Secca. Mantenendo la sinistra passando nei pressi dell’hotel Mondial proseguendo per via Venino si arriva alla chiesa di San Giorgio.

2 commenti

  • Foto di biancpier

    biancpier 23-mar-2013

    Ottima descrizione l' ho fatto oggi (23/03/2013) ed è stato facile seguire la traccia e la descrizione.
    Ritorno in treno a Sestri per ricuperare la macchina
    biancpier

  • Foto di Csesia

    Csesia 24-mar-2013

    Grazie.....mi fa piacere sapere che i miei percorsi vengono seguiti....

You can or this trail