Tempo  5 ore 4 minuti

Coordinate 3221

Caricato 4 febbraio 2017

Recorded gennaio 2017

-
-
797 m
390 m
0
6,6
13
26,21 km

Visto 1031 volte, scaricato 7 volte

vicino Masone, Liguria (Italia)

Si tratta di un’escursione impegnativa attraverso ambienti naturali davvero affascinanti, dove non tutti i percorsi hanno un segnavia e quindi sarebbe opportuno scaricare la traccia.
Le salite sono tutte relativamente brevi, anche se presentano piccoli tratti a pendenza elevata.
Tra i più importanti centri della Valle Stura, ubicato a nord-ovest di Genova, Masone fa parte del Parco naturale regionale del Beigua. Il territorio comunale comprende, oltre al capoluogo, la frazione di San Pietro e le località di Cappelletta, Val Masone e Val Vezzulla. Il percorso ad anello, da noi effettuato, contorna la valle del Torrente Vezzulla per poi scendere nella Valle Stura e risalire fino ad incrociare l’AVML e giungere al Passo del Turchino. Prosegue poi seguendo l’Alta Via fino alla Località Cappelletta e ridiscende a Masone. Durante il tragitto abbiamo raggiunto diverse cascine che spero di aver contrassegnato con i nomi giusti.
Si inizia salendo la scaletta metallica che porta direttamente in Via Don Guido Brema, per proseguire fino alla Cascine Preisa Inferiore. Circa 200 metri prima della Cascina Preisa, a sinistra inizia una mulattiera che sale subito ripidamente per il bosco fino a raggiungere il percorso dell’oleodotto dove, svoltando a destra in direzione Est, si prosegue dapprima per il Passo del Mulo (640 m) e poi fino al Bric Caban (647 m) Continuando per la stessa direzione, con sali scendi abbastanza brevi, si passa per il Monte Tacco (782 m) da dove si inizia la discesa fino al Passo della Scisa. (700 m) Fino a questo punto il percorso è senza segnavia. Da qui, procedendo a Nord Nord-Est, il percorso è contrassegnato dal simbolo Rombo Giallo proveniente dall’Abazia Romitorio. Dopo circa 1,3 km su mulattiera disastrata si raggiungono i pascoli di Prato Rondanino e si svolta nel bosco per un sentiero, eroso dall’acqua che con segnavia Tre Pallini Gialli a Triangolo, scende fino alla Cascina Baracca (645 m) Da qui per la carrareccia si raggiunge in breve la strada asfaltata di Via Romitorio e, svoltando a destra in discesa, la Cascina Laiasso (583 m) dove sorge un centro ippico. Scendendo per Via Romitorio si attraversa il Torrente Vezzulla dove è in corso la realizzazione del nuovo ponte ad un'unica campata. Una breve salita fino alla Località Verne dove si svolta a sinistra per una carrareccia che porta alla Cascina Ligia. Percorsi 200 m prima del ponticello sul Rio Ligia sulla destra inizia a salire un mulattiera, segnata da due vecchi paletti di ferro. Si sale ripidamente per il bosco, poi la mulattiera continua in piano fino a passare davanti alla cascina Bosserino e proseguire poi fino alla spianata della Cascina Sardigna, ormai un rudere. (670 m) Piccola nota: questa cascina è collocata in Piemonte. Svoltando a Sud percorrendo ciò che resta di una mulattiera, dopo una breve salita, si trova il sentiero con segnavia un Pallino Giallo che da Masone conduce ai Piani di Praglia. Svoltando a destra la strada passa a Nord del Bric del Terma e prosegue fino alla strada asfaltata. Svoltando a sinistra si prende per una vecchia mulattiera che successivamente prende il segnavia Tre Pallini Gialli a Triangolo e si scende fino al rudere della Cascina Brusona (497 m) per proseguire, seguendo la destra orografica del Torrente Stura, fino alla Cascina Regoli (480 m) sulla strada asfaltata. Notare a sinistra la vicinanza del ponte sul torrente. Si segue l’asfalto per 400 m e si attraversa il torrente a sinistra per una mulattiera appena visibile che segue per un tratto il torrente fino alla prossimità di un traliccio, dove, con un tornante a sinistra, inizia a salire. Nessun segnavia fino all’Alta Via. Appena superata la prima salita, a 30 m prima di un traliccio, si devia a destra per proseguire in salita fino ad un secondo traliccio a circa 100 m. Inizia da qui una corta discesa che poi spiana fino ad incontrare la strada che sale dalla Cascina Londonera. Proseguendo per questa strada si passa di fianco alla Cascina Roverassa (540 m) e, tenendo la sinistra, si prosegue a salire per il Bric Ciolgallo. Attenzione al primo tornante perché si deve tenere la sinistra e, dopo 350m, si deve proseguire a destra e continuare a salire per un tratto disastrato fino ad incontrare l’AVML. Qui finalmente si svolta a destra in direzione Ovest con un percorso facile, con i segnavia dell’Alta Via che ci seguono fino alla strada asfaltata Via Giutte. Proseguendo a destra per una disesa, dopo circa 400 metri, sulla sinistra si prende per una carrareccia in direzione Ovest che attraverso un bosco misto di conifere e latifoglie sbocca sulla strada asfaltata che conduce alla Cappelletta di Masone. (640 m) Da qui, proseguendo, si scende per una stradetta asfaltata (via Cappelletta) sino a raggiungere il borgo antico di Masone.
Waypoint

AVML

Waypoint

Bric Caban

647m
Waypoint

Cappelletta Di Masone

640 m
Waypoint

Cascina Baracca

660 m
Waypoint

Cascina Bosserino

Waypoint

Cascina Brusona (Rudere)

497 m
Waypoint

Cascina Laiasso

580 m
Waypoint

Cascina Regoli

480 m
Waypoint

Cascina Roverassa

540 m
Waypoint

Cascina Sardigna (Rudere)

670 m
Waypoint

Cascine Verne

573 m
Waypoint

Monte Tacco

782 m
Waypoint

Passo del Mulo

Waypoint

Passo del Turchino

530M
Waypoint

Passo della Scisa

Waypoint

Prato Rondanino

Commenti

    You can or this trail