Tempo in movimento  3 ore 40 minuti

Tempo  4 ore 28 minuti

Coordinate 10245

Caricato 24 aprile 2018

Registrato aprile 2018

-
-
467 m
56 m
0
20
40
79,05 km

Visualizzato 232 volte, scaricato 2 volte

vicino a Baggiovara, Emilia-Romagna (Italia)

Bellissimo giro in bdc fra le colline di Reggio Emilia. Partendo da Baggiovara ci si lascia alle spalle Corlo e si raggiunge Sassuolo.

Sassuolo (Sasôl in dialetto modenese) è un comune italiano di 40 890 abitanti della provincia di Modena in Emilia-Romagna.
Situato al confine con la provincia di Reggio nell'Emilia, il paese è noto principalmente per la produzione di ceramica e piastrelle, settori che rendono Sassuolo uno dei maggiori centri industriali dell'intera regione. Si stima che l'80% delle piastrelle italiane siano prodotte nel distretto ceramico di Sassuolo, e che circa i tre quarti della produzione siano destinati al mercato estero, con un fatturato complessivo di oltre 4 miliardi di euro.
Il territorio di Sassuolo, in parte pianeggiante e in parte collinare, è situato nella media valle del fiume Secchia, sulla sua destra idrografica. I rilievi caratteristici della zona sono i calanchi, costituiti da argille scagliose a giacitura caotica, la cui formazione è provocata dall'erosione del terreno. La diversa composizione delle rocce dei calanchi permette alla vegetazione di crescere ugualmente lungo i suoi pendii, mentre invece i calanchi del comune confinante di Fiorano Modenese, risalenti al Pliocene, sono spogli e dirupati.
La presenza del calanco costituisce uno dei motivi principali per cui lo sviluppo economico e industriale nel dopoguerra è stato così forte. L'argilla è infatti la fonte di reddito principale di Sassuolo, poiché agevola la produzione della ceramica.
Sassuolo, situato a circa 16 km a sud-ovest di Modena, è il capoluogo dell'Unione dei comuni del Distretto ceramico, un ente locale costituito anche dai comuni di Fiorano Modenese, Formigine, Frassinoro, Maranello, Montefiorino, Palagano e Prignano sulla Secchia.

Lì si prende il ponte che attraversa il Secchia e si raggiunge la Veggia, e svoltando a sinistra su Via Statutaria si comincia ad affrontare i dislivelli che sovrastano la pedemontana. Raggiungeremo cosi : San Ruffino e Ventoso, poi Cà de Caroli e Iano. Scendendo da S.Ruffino ci si deve immettere obligatoriamente sulla pedemontana, da lì poi si raggiunge Albinea: questo tratto della pedemontana fatto in giorni feriale è molto trafficato, non molto piacevole da fare in bici. Siamo sotto il Comune di Scandiano.

L'abitato di Scandiano dista 13,2 chilometri dal capoluogo e si sviluppa fra il margine della collina reggiana e l'alta pianura, sulla riva destra del torrente Tresinaro. Il comune di Scandiano si sviluppa fra una quota di 50 metri s.l.m. ed una quota di 423 metri s.l.m. con il Monte Evangelo. Il territorio comunale, oltre che dal capoluogo, è formato dalle frazioni di Arceto, Cacciola, Ca' de Caroli, Mazzalasino, Chiozza, Fellegara, Iano, Pratissolo, Bosco, Rondinara, San Ruffino e Ventoso per un totale di 49,81 chilometri quadrati. Confina a nord con il comune di Reggio nell'Emilia, ad est con Casalgrande e Castellarano, a sud con Viano e ad ovest con Albinea
.
Raggiunto il centro di Albinea lo si attraversa iniziando la salita che porta a montericcio 500 msl, dove poi si prosegue discendendo fino a Regnano dove si devia a destra seguendo le indicazioni per Viano e poi Fagiano. Da qui si prende verso Sud/Est la SP 75 che ci conduce fino a S.Valentino dove ci aspettano degli strappi di tutto rispetto. Si scende cosi a Castellarano.

Castellarano (pronuncia: Castellaràno, Castlarân in dialetto reggiano) è un comune italiano di 15 374 abitanti della provincia di Reggio Emilia in Emilia-Romagna.
Castellarano sorge sulla sponda sinistra del fiume Secchia, ai piedi dell'Appennino reggiano, 25 km a sud-est di Reggio nell'Emilia.

Il territorio comunale, oltre che dal capoluogo, è formato dalle frazioni di Ca' de Fii, Ca' de Grimaldi, Ca' de Ravazzini, Cadiroggio, Case Ferri, Castello La Croce, Farneto di Sotto, Le Ville, Malee, Montebabbio, Pradivia, Roteglia, San Valentino, Scuole, Telarolo, Tressano per un totale di 57,49 chilometri quadrati.
Castellarano confina a nord con Casalgrande, ad est con i comuni modenesi di Sassuolo e Prignano sulla Secchia, a sud-ovest con Baiso e a nord-ovest con Scandiano.

Attraversiamo il Fiume Secchia e arriviamo cosi a San Michele dei Mucchietti, località nella prima periferia a Sud di Sassuolo. Attraversiamo il centro storico di Sassuolo e poi anche la sua zona industriale. Ri percorriamo Via Rodello che ci permette di tornare a Corlo e poi in pochi chilometri a Baggiovara al punto di partenza.
fotografia

Montericcio

The super specialized...
fotografia

Diga di Castellarano

Altro traguardo raggiunto...

Commenti

    Puoi o a questo percorso