Tempo  3 giorni 6 ore 42 minuti

Coordinate 10779

Uploaded 24 gennaio 2016

Recorded dicembre 2015

-
-
2.139 m
-2 m
0
52
104
208,85 km

Visto 2626 volte, scaricato 26 volte

vicino Pescara, Abruzzo (Italia)

Giro invernale intorno alla Maiella, suddiviso su Wikiloc in due tracce.
Partenza da Pescara, raggiunta in treno. Lungomare fino a Francavilla, poi su per la valle dell'Alento. Prime soste a Ripa Teatina e Bucchianico, paese natale di San Camillo de Lellis. Notte a Pretoro, uno dei paese piú belli.
Salita a Passo Lanciano e alla Maielletta, a Natale 2015 unico posto in Italia dove si poteva sciare su neve naturale. Foto del tramonto al Blockhaus. Notte in tenda davanti al Rifugio Pomilio, dove scelgo di non pernottare vista l'accoglienza alquanto impersonale.
Discesa ancora su Pretoro e inizio del giro in senso orario. A Bocca di Valle mi addentro un poco per la valle, che però è tutta fredda e ghiacciata. Trovo un altro meraviglioso paese a Pennapiedimonte. Mi addentro per sterrata nella Valle delle Tre Grotte, fino alle fonti. Per cenare devo ritornare a Bocca di Valle, ma passo poi la notte in sacco a pelo di nuovo a Pennapiedimente, nel tunnel all'inizio della sterrata.
Il giorno dopo dirigo verso Palombaro, dove vengo consigliato di provare le Vrache di Mulo della Trattoria dal Pagano. Saggio consiglio. Piú tardi arrivo a Fara San Martino, paese straordinario, dominato dalla presenza degli stabilimenti De Cecco. A poche centinaia di metri da questo polo industriale comincia la gola che, attraverso una strettoia non piú ampia di due metri, porta a scoprire gli incredibili ruderi dell'abbazia di San Martino in Valle. Deciso ormai a pernottare qui, vado prima a piedi fino a quota 995 del sentiero verso Monte Amaro, e poi in bici a visitare Civitella Messer Raimondo. Ottima cena al ristorante La Villetta. dove mi ritrovo ad essere quasi una curiosità per i locali, che mi tengono a chiacchiera fino alle due di notte, anche se non è la notte di San Silvestro, ma quella prima. Vado a dormire sotto il portico prima della strettoia della gola.

FOTO: LAVORO DA COMPLETARE

View more external

In bella posizione panoramica, sul lato opposto della valle rispetto a Chieti.
Splendido paese arroccato su una collina sotto la Maiella.
Chiesa in posizione molto panoramica. Vicino, l'utile negozio di alimentari di Francione.
Inizio della zona sciistica.
In inverno la strada viene tenuta aperta fino al rifugio.
Termine della strada statale della Maielletta.
Cima trapezoidale, con i resti della vecchia costruzione per la campagna contro il brigantaggio.
Gigantesco albergo al centro della zona sciistica della Maielletta. A Natale 2015 era questo l'unico comprensorio in Europa dove si stava sciando su neve naturale!!
Cosí viene chiamato l'angolo alto del paese, dominato dalla cosiddetta Statua naturale di Maia, e posto in vista della Valle delle Tre Grotte. Inizia qui, con un tunnel, la spettacolare sterrata che conduce alle prese dell'acquedotto.
Termine della strada ciclabile nel Vallone delle Tre Grotte.
Splendido paese arroccato ai piedi della Maiella.
Un sentiero porta nella valle, dove si incontrano le condutture provenienti dalle sorgenti.
Poco sotto il paese.
Ideale per gustare le specialità di Palombaro.
Il posto dove mi fermo perché ormai è notte.
Posta su un colle sopra Fara.
Una quantità di attrattive straordinaria per un paesino cosí piccolo: i pastifici, le fonti, la gola con i resti dell'abbazia, e anche il paese medesimo.

Commenti

    You can or this trail