-
-
1.223 m
245 m
0
28
56
112,22 km

Visto 62 volte, scaricato 0 volte

vicino Burgusio, Trentino-Alto Adige (Italia)

Località di partenza: Burgusio (1223 m) Bolzano
Lunghezza: 112 km
Dislivello complessivo in salita: 390 m
Quota massima: 1223 m
Ciclabilità: 100% - 96% asfalto e 4% sterrato
Arrivo: Bolzano
Acqua lungo il percorso SI - Glorenza – Trauttmansdorffer - Merano
Dopo un’abbondante colazione lasciamo la Pensione Florian e imbocchiamo subito la pista ciclabile Claudia Augusta. Velocemente in discesa usciamo dalla cittadina, passiamo davanti a Castel Fürstenburg (Castel Principe) e arriviamo a Clusio dove eravamo stati il giorno prima. Inizia per noi il tratto nuovo della pista ciclabile. Appena fuori dal paese l’Adige riceve le acque del Rio Slinga e, sempre in discesa, raggiungiamo Laatsch - Laudes (980 m) dove facciamo una breve deviazione verso sinistra per fotografare le chiese dedicate a San Lucius e San Leonardo, purtroppo chiusa, che al suo interno conserva un altare realizzato dal maestro Schnatterpeck. Torniamo indietro sulla pista ciclabile e proseguiamo fino a Glorenza (908 m) dopo aver percorso dalla partenza 6,7 km tutti in discesa. Entriamo nella fortificata cittadina e ci rechiamo nella piazza della città. Fotografiamo la segnaletica stradale indicante Livigno (58 km), Prato allo Stelvio (6 km) e Svizzera (10 km). Imbocchiamo via Laubengasse, caratterizzata da antichi portici, giriamo a sinistra su via St. Pankratius, costeggiamo le mura fino ad arrivare all’altra porta della città. Passiamo sotto la torre di Sluderno, fotografiamo l’affresco raffigurante 5 scudi e imbocchiamo poco dopo, sulla sinistra via Dammweg (via dell’argine). Continuiamo a pedalare costeggiando le mura, tutt’ora perfettamente intatte, fino ad arrivare all’altra porta che ci riconduce verso la pista ciclabile. Ritornati sulla ciclabile attraversiamo il ponte per fotografare il campanile della chiesa di San Pancrazio. Proseguiamo il nostro itinerario dirigendoci verso Spondigna dove troviamo il primo tratto di sterrato lungo 1,5 km. Anche questo è uno sterrato ben battuto e ricoperto da un leggero strato di ghiaietto e non crea nessun problema, nemmeno per le biciclette da corsa. Risaliamo il Rio Solda, giriamo a sinistra e giungiamo a Prato allo Stelvio. Attraversiamo Prato e proseguiamo, sempre su ciclabile, fino a Lasa dove costeggiamo l’Adige. Da Burgusio a qui abbiamo percorso 26 km, quasi tutti in discesa. Proseguiamo velocemente per 2,5 km e poi troviamo un altro tratto di sterrato lungo 1,8 km identico a quello precedente. Ritrovato l’asfalto giungiamo a Covelano e proseguiamo sulla pista ciclabile, sempre ben segnalata, passando fra i meleti in fiore. Proseguiamo la pedalata su questa bella ciclabile fino a giungere ai piedi di Castelbello che si eleva appena sopra di noi. Da Burgusio a qui abbiamo percorso 43 km. Rimontati in sella proseguiamo costeggiando l’Adige che rimane sulla nostra destra fino a Stava dove passiamo sull’altra sponda. Nei pressi di Naturno ci riportiamo sull’altra sponda e continuiamo così fino a raggiungere il punto panoramico Trauttmansdorffer dove ci fermiamo dopo aver percorso 61,2 km da Burgusio. Il posto è molto bello e approfittiamo dei due troni giganti per …continua su http://gianolinibike.it/node/8569

View more external

Commenti

    You can or this trail