• Foto di Tratturo Pescasseroli-Candela. Tratto Candela-Casalbore: tra Vo'ria e Favùgn
  • Foto di Tratturo Pescasseroli-Candela. Tratto Candela-Casalbore: tra Vo'ria e Favùgn
  • Foto di Tratturo Pescasseroli-Candela. Tratto Candela-Casalbore: tra Vo'ria e Favùgn
  • Foto di Tratturo Pescasseroli-Candela. Tratto Candela-Casalbore: tra Vo'ria e Favùgn
  • Foto di Tratturo Pescasseroli-Candela. Tratto Candela-Casalbore: tra Vo'ria e Favùgn
  • Foto di Tratturo Pescasseroli-Candela. Tratto Candela-Casalbore: tra Vo'ria e Favùgn

Difficoltà tecnica   Medio

Coordinate 272

Uploaded 21 marzo 2018

-
-
922 m
262 m
0
15
30
59,1 km

Visto 91 volte, scaricato 2 volte

vicino Candela, Puglia (Italia)

“Noi viaggiamo lungo le creste dell’appennino interno minore; lungo i sentieri che prima del neolitico mandrie di animali antichi trasformarono in piste. Viaggiamo in alto, con lo sguardo a levante e ponente. Ci muoviamo lungo la dorsale dei monti, a tiro dei venti Bora e Favonio; incrociamo le vie dell’Illuminismo (Via Regia delle Puglie e la via regia di Melfi) che iniziarono a scalfire il consolidato equilibrio degli antichi percorsi. Ma le intersechiamo solamente. Noi proseguiamo lungo il tragitto dell'umanesimo antico; lungo le vie della lana usate degli atavici pastori e degli eterni nullatenenti braccianti che dalla Maiella giungevano al Pollino. Poi vennero i Piemontesi e fu la fine definitiva. Con le terre sottratte alla Transumanza, crearono il ceto dei Galantuomini ed ebbero il loro sostegno. Ai Cafoni promisero la terra che non ebbero mai e si fecero Briganti. Ma furono sconfitti e decimati. Chi si salvò fuggì in America e la nostra terra piombò in un grande “vuoto” che non è stato mai più riempito”. (G. Panzetta).
Questo tratto si percorreva nella primavera di ogni anno quando le greggi e i pastori ritornavano sulle montane abruzzesi della Maiella dallo svernamento nel Tavoliere. Questo tratto di circa 60 km ha un Genius Loci: viaggia quasi interamente di cresta al sistema collinare tra il bacino idrografico adriatico e quello tirreno e tra la la linea ideale di incontro della Bora e del Favonio che sono i due venti dominanti di quest'area.

1 comment

You can or this trail