-
-
1.068 m
569 m
0
2,0
4,0
8,06 km

Visto 9 volte, scaricato 1 volte

vicino Baggio, Toscana (Italia)

E' importante scaricare la traccia "Tappa Spedaletto Pistoia Via Baianese" per avere la traccia completa in quanto questa che state consultando è la sola traccia variante dael tratto da Spedaletto Poggione Baggio !
E' considerata come strada l'alternativa alla via Baiana che in caso di brutto tempo può diventare scivolosa a causa di tratti di sentiero in antico selciato . Tornando alla nostra variante e importante per lunghezza e passando da questa panoramica strada diventa, se percorsa fino a Pistoia in San Bartolomeo in Pantano , la tappa più lunga del nostro Cammino .Sono assenti salite di rilievo. Un particolare Importantissimo, da non sottovalutare, è la necessità di avere una buona scorta di acqua e sufficienti scorte alimentari, in quanto sono assenti lungo la prima parte del percorso fontane e negozi di alimentari (la prima fontana disponibile si trova a circa 16 Km presso il paesino di Baggio). La tappa inizia dalla bellissima Chiesa di Spedaletto dedicata a San Bartolomeo . Andando verso il cimitero vecchio si attraversa, tramite una passerella, il torrente Limentra e, costeggiato l’antico cimitero di Spedaletto, ci ritroviamo a camminare lungo la strada SS64, si raccomanda di fare molta attenzione!! Dopo circa 700 metri svoltiamo a sinistra dove si apre davanti a noi una strada da cui traspare una bellissima atmosfera rilassante e simbolo di un’energia particolare. Il largo sentiero, mantenuto fra l’altro molto bene , si divincola seguendo la “spina dorsale del torrente Limentra di Sambuca (chiamato anche Limentra occidentale o Limentra superiore) per circa 5 km, percorrendo un bosco di faggi , castagni e abeti. Arriviamo, quindi, all’ incrocio di una strada asfaltata dove sulla sinistra a poco meno, di un Km, si trova il bellissimo e antico monastero di Badia a Taona. Nelle vicinanze si trova la rinomata tenuta forestale dell’Acquerino . A questo punto il nostro percorso svolta verso destra e, dopo meno 1 km, raggiunge uno slargo chiamato il “Poggione”. Qui inizia la nostra variante al sentiero della Baianese Svoltiamo a sinistra e procediamo, letteralmente parlando, “giù verso Pistoia” . Una strada "bianca" è senza mezzi termini bellissima, la vista spazia nella sua completezza sulla piana di Pistoia. Arrivati ali borgo di Baggio, piccolo e accogliente centro dove la chiesa di San Michele Arcangelo merita una visita https://www.diocesipistoia.it/parrocchia-baggio/ in cui è possibile visitare anche il grazioso “Museo del carbonaio” http://lavocedellamontagna.it/2017/04/baggio-museo-carbonaio-pezzo-storia-montagna-pistoiese/ . Continuando la nostra camminata verso Pistoia troviamo la località di Mengarone. Notiamo che la vegetazione è totalmente cambiata: passiamo attraverso uliveti, alberi da frutta e perfino piante di fichi d’India. Qui svoltiamo sulla sinistra attraversando un abitato dove un tempo c’era un operoso mulino . Entriamo in una strada sterrata ben tenuta e ombreggiata fino ad imboccare una strada asfaltata e raramente transitata .Dopo aver percorso circa 800 metri in leggera salita ci troviamo nel borgo di Lupicciano e già possiamo ammirare in lontananza la maestosa antica Pieve di San Giovanni in Valdibure https://artplace.io/discover/2125/pieve+di+s.+giovanni+a+valdibure+ . Dopo una sosta obbligata alla bellissima Chiesa, detta anche di Montecuccoli, proseguiamo attraverso strette strade immerse in coltivazioni di ulivi. Passiamo Candeglia e Sant’Alessio per arrivare in via Porta San Marco ……dopo aver attraversato la bella piazza San Lorenzo …. giungiamo alla nostra meta: il Cammino ci ha guidato davanti alla maestosa e bellissima Chiesa di San Bartolomeo

Commenti

    You can or this trail