Tempo  3 ore 34 minuti

Coordinate 862

Caricato 25 maggio 2018

Recorded maggio 2018

-
-
60 m
13 m
0
1,7
3,3
6,67 km

Visto 158 volte, scaricato 10 volte

vicino Campitelli, Lazio (Italia)

|
Mostra l'originale
La visita a questi tre luoghi può essere effettuata in più modi. Questo è uno dei tanti in cui ho cercato di coprire il maggior numero di posti possibile.
Alcuni consigli:
- Avere l'ingresso riservato per evitare le code enormi.
- Partenza dal Colosseo e quando lo lasciamo proseguire sul Palatino (ingresso al Palatino WP) non c'è coda e il percorso sarà più facile evitando il ripido pendio del Palatino. Avendo accesso accediamo direttamente senza alcuna attesa.
-Nella recinzione abbiamo diverse fonti con acqua potabile e fresca.
-In caso di fornirci solo un cappello o un cappello, perché è così carino.


Il Palatino
Sopra la valle del Foro sorge la collina del Palatino, dove si trovano le rovine della residenza imperiale, iniziata da Augusto e spettacolaremente ampliata dai suoi successori. La sua importanza rispetto al Forum è più piccola, ma con una buona guida puoi ancora viaggiare con grande interesse in tutte le stanze: peristilos, aule di tribunale, basiliche, gallerie sotterranee, ecc.
Anche le vedute del Foro e del Circo Massimo sono magnifiche.

I forum imperiali
I Fori Imperiali sono estensioni del Foro Romano, eseguite da Giulio Cesare alla fine dell'era repubblicana, e successivamente da diversi imperatori: Augusto, Vespasiano, Nerva e Traiano. Sono divisi in due dal Viale dei Fori Imperiali. Puoi controllare la nostra pagina su di loro.
Foro Romano
È il luogo in cui si è sviluppata tutta la vita civile nell'antica Roma: politica, giustizia, commercio, vita sociale e culto degli dei. Era il cuore della città ed è pieno di ricordi dei principali protagonisti della sua storia.
Vero santuario dell'antica Roma, il Foro Romano è d'obbligo, ma è necessario avere una buona guida per comprendere ogni monumento: le basiliche, i templi, la Curia del Senato, la Tribuna degli oratori o la Casa delle Vestali. Oggi c'è poco di tutto ciò e la sua principale attrazione è quella di poter rivivere la grande storia negli stessi scenari in cui è avvenuta.



Il meglio del Foro Romano
In una lista veloce, vorremmo evidenziare:
I due Arcos de Triunfo e soprattutto quello di Tito, per la sua importanza storica e per le sculture che conserva. Commemora il trionfo di Tito sugli ebrei (anno 70).
La Basilica di Massenzio, per le sue imponenti strutture
Il Tempio dei Dioscuri (Castore e Polluce): le sue tre colonne corinzie sono diventate un'icona dell'antica Roma.
The House of the Vestals: il cortile interno ha ancora un grande potere di evocazione. Permette di ricreare la vita di queste donne, le uniche sacerdotesse di Roma, la cui missione era legata al destino della città.
Le due basiliche, Giulia ed Emilia, su entrambi i lati della piazza
La Curia Romana, dove il Senato si riuniva, per il suo splendido stato di conservazione. È arrivato intatto a noi perché è servito da chiesa per secoli.
La tribuna di oratori o Rostra, molto ricostruita, dove sono stati consegnati i discorsi che hanno cambiato la storia di Roma
Il Tempio di Giulio Cesare, che conserva l'altare dove fu incenerito il suo corpo, ed è solitamente adornato con fiori freschi

Commenti

    You can or this trail