Tempo in movimento  21 minuti

Tempo  38 minuti

Coordinate 170

Caricato 28 novembre 2019

Registrato novembre 2019

  • Valutazione

     
  • Informazioni

     
  • Facile da seguire

     
  • Paesaggio

     
-
-
277 m
258 m
0
0,2
0,5
0,93 km

Visualizzato 21 volte, scaricato 1 volte

vicino a Conversano, Puglia (Italia)

|
Mostra originale
Conversano è un comune italiano della provincia di Bari, in Puglia, con 25.181 abitanti.
"Non lontano dalla costa adriatica e sull'altopiano delle Murge Conversano, custodisce e rivela un patrimonio artistico di straordinaria bellezza.
Conosciuto dagli antichi romani come Norba, un centro fondato nell'età del ferro dalle matite (VIII secolo a.C.), popolo di origine ilirica.
Successivamente, come le altre città Mespagiche e Peucidiche, nel VI secolo a.C. iniziò una progressiva ellenizzazione con la diffusione della cultura ellenica della potente colonia greca di Taranto.
Entrando nell'orbita romana nel 268 a.C. dopo le campagne di Pirro nell'Italia meridionale (275 a.C.), Norba verrà a conoscenza dello sviluppo e della pace che hanno accompagnato il periodo di Augusto dividendo il destino dell'Impero romano.
Il V secolo e la caduta di Roma portarono distruzione dai Visigoti di Alarico che vi arrivarono nel 411 d.C.
Un borgo di Cupersanem emerse sulle rovine della città di Norba attraverso l'era bizantina (VI-VIII secolo) e quella longobarda (VIII-S secolo) senza suscitare molto interesse. Tempo altrimenti scosso dalle continue incursioni marittime dei Saraceni (IX e X secolo).
Solo con l'arrivo dei Normanni nel 1054 Conversano iniziò a guadagnare importanza e bellezza.
Godoffredo de Altavilla fu il primo signore e sotto il suo comando fu costruito il Castello Normanno che sarà continuato dai Bassavilla (1134-1187), dai Brienne (1269-1356) che con Gualtiero IV costruirono il Casal Vecchio, da quelli di Enghien ( 1357-1381), da parte del Lusseburg (1381-1407) che estendeva il castello, dal Sanseverino, dal Barbiano (1411-1422), dagli Orsini (1422-1434) dalla Caldora (1434-1440), a Giovanni Antonio Orsini del Balzo (1440-1455) principe di Taranto e duca di Bari che donò la città in dote alla figlia Caterina che si sposò nel 1455 con Julio Antonio Acquaviva de Aragón Duca di Atri e conte di Teramo. Quest'ultima famiglia mantenne Conversano fino alla legge di abrogazione del diritto feudale del 1806 stabilita da José Bonaparte.
Dopo un breve periodo sotto il dominio del Borbone Conversano converse insieme a tutte le città del sud nel neonato Regno d'Italia nel 1860.
Conversano porta i segni del tempo e si svela a partire dalle antiche mura ciclopiche.
Il cuore pulsante della città è la sua piazza che tutti qui chiamano "Largo della Corte" dove spiccano la cattedrale romanica e il bellissimo castello normanno. Non lontano da qui si trova il monastero benedettino e le chiese dei Santi Cosmo e Damiano e Santa Caterina che completano la visita della città.
Vale anche la pena visitare il Parco Archeologico che custodisce i resti dell'antica città di Norba che mantiene intatta la Porta Maggiore e le mura ciclopiche sono ben conservate. I resti del cosiddetto Castillo de las Aguas, uno stabilimento termale, spiccano su una delle due acropoli. "
fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

fotografia

Foto

1 commento

  • Eduardo Alamo 23-giu-2020

    Ho seguito questo percorso  Vedi altro

    Paseo por el casco antiguo de Conversano, Italia.

Puoi o a questo percorso