-
-
845 m
559 m
0
4,7
9,5
18,91 km

Visto 12 volte, scaricato 0 volte

vicino Piteglio, Toscana (Italia)

Partendo dalla Piazza di Piteglio scendiamo sulla sinistra, ci troviamo dopo circa 500 metri ai piedi della pieve più antica della montagna pistoiese, la Chiesa della Santissima Annunziata .Procediamo (volendo seguendo la seguendo l’antica strada selciata di fronte la chiesa oppure tornando sulla strada comunale ) e, attraversata la strada provinciale, entriamo nel grazioso borgo di Migliorini . Lo attraversiamo arrivando al lato opposto incrociando la strada provinciale SP64, giriamo sulla destra e, dopo circa 50 metri, prendiamo un sentiero sulla destra .Ci troviamo in un bellissimo bosco di castagni e conifere per arrivare al podere di Val di Noce .Ci troviamo in prossimità della località le “Code “ e procedendo verso destra per una piana strada sterrata, ci avviciniamo alla Fonte di Gamberatta, considerata dagli abitanti quella con l’acqua più fresca e buona della zona . Procediamo ancora a diritto e nelle vicinanze del podere di Mariannina, tenendosi sulla sinistra saliamo fino alla Piazza di San Marcello Pistoiese, accompagnati da alcune splendide “Verginine” . San Marcello P.se è il paese più grande della montagna dove l’8 settembre viene festeggiata la festa di Santa Celestina, con il consueto lancio della mongolfiera costruita, ancora oggi, sugli antichi progetti dei fratelli Montgolfier, ospiti, alla fine del 1700 della nobile famiglia Cini. Entrati in San Marcello procediamo sul Cammino della Romea Strata fino a Pontepetri. Procediamo lungo la ss66 per circa 2km e dopo aver oltrepassato un incrocio per Gavinana e subito dopo un altro secondario sempre per Gavinana - Maresca, troviamo sulla nostra sinistra una strada bianca, dove un tempo non molto lontano era la strada ferrata della storica ferrovia Fap .Arriviamo a Gavinana luogo famoso per l ‘omonima battaglia combattuta nel lontano 3 agosto del 1530 tra il comandante Fiorentino Francesco Ferrucci e le truppe di Maramaldo al servizio di Carlo V .Non possiamo non visitare il Museo Ferrucciano e il Palazzo Achilli .Il nostro cammino riprende attraverso la via della ferrovia e dopo aver oltrepassato “l’Alpe Piana” ci porta ad attraversare Maresca paese in cui è nota la ferriera Papini ancora funzionante su appuntamento presso l’Ecomuseo della Montagna . Facendo la strada delle “Pompe” arriviamo a Campo Tizzoro dove troviamo un bellissimo e ricco Museo della SMI , ex fabbrica di Munizioni ,con molti oggetti e luoghi legati alla seconda guerra Mondiale . Dopo 2km circa arriviamo a Pontepetri dove troviamo il Museo del Ferro e la Chiesa della SS Maria e Isidoro del 1675dc.. Siete giunti a destinazione della tappa

Commenti

    You can or this trail