Tempo  3 ore 4 minuti

Coordinate 1166

Caricato 10 febbraio 2018

Recorded febbraio 2018

-
-
29 m
1 m
0
3,5
6,9
13,87 km

Visto 141 volte, scaricato 2 volte

vicino Bomporto, Emilia-Romagna (Italia)

Lunga passeggiata lungo le due rive del Panaro, con partenza dal paese di Bomporto. Si parcheggia in paese nel parcheggio a ridosso del torrente Naviglio. Proprio in paese confluisce nel fiume Panaro, circa all'altezza del nuovo ponte della SP che è stato costruito nel 2017. Oltrepassato il ponte prendiamo a sx il lungo fiume (destra orografica) per circa 6km fino al ponte in prossimità di Solara. Il rientro è sul versante opposto. Su entrambi i lati vennero costruite belle ville che utilizzavano il corso del fiume per trasporti e collegamenti commerciali, tipo Villa Cavazza, Villa Reggiani, Villa Bruini e La Carandina, dimora di campagna della modenese famiglia Carandini. Bellissima e la Villa Cavazza, ora in grande ristrutturazione, che organizza visite guidate e offre la possibilità di ospitare eventi, quali matrimoni.
Estratto da it.wikipedia.org
Il Panàro (Panèr o Panèra in modenese) è un fiume dell'Emilia-Romagna, ultimo affluente di destra e in assoluto del fiume Po (se si eccettua il Cavo Napoleonico che in realtà è un affluente artificiale solo per brevissimi periodi in occasione delle maggiori piene del Reno).
Per lunghezza totale è il terzo affluente di destra del Po dopo Tanaro e Secchia, per portata invece il quarto preceduto da questi ultimi e dalla Trebbia. Il suo bacino è ampio (2.292 km²).
Il fiume trae le sue origini dall'Appennino settentrionale, nella porzione modenese (che ne costituisce la sezione più elevata), da un vasto (50 km) e complesso ventaglio di fiumi e torrenti che scendono in prevalenza dallo spartiacque appenninico compreso fra il bolognese massiccio del Corno alle Scale (1.945 m s.l.m.) ed il modenese Monte Spicchio (1.599 m s.l.m.), spartiacque che scende, invero di poco e per breve tratto, sotto i 1.500 m unicamente nel punto in cui è attraversato dal Passo dell'Abetone (1.388 m s.l.m.).
Da ciò risulta dunque che le sorgenti di molti di questi rii e torrenti sono poste a quote superiori ai 1.500 m di altitudine, altezza ragguardevole per un fiume appenninico.
Il corso del Panaro propriamente detto ha una lunghezza di 115 km ed inizia a partire dalla confluenza di due rami sorgentizi denominati, rispettivamente, Scoltenna (il più lungo) e Leo.
Includendo però nel computo della lunghezza il ramo sorgentizio sinistro dello Scoltenna (che a sua volta include la sorgente più lontana del Rio delle Tagliole, sul Monte Rondinaio nei pressi del valico della Foce a Giovo) la lunghezza totale del fiume raggiunge i 148 km.
Waypoint

205

Waypoint

206

Waypoint

207

Waypoint

208

Waypoint

209

Waypoint

210

Waypoint

211

Waypoint

212

Waypoint

213

Waypoint

214

Waypoint

215

Waypoint

216

Waypoint

217

Commenti

    You can or this trail