Tempo  3 ore 33 minuti

Coordinate 835

Caricato 13 ottobre 2017

Recorded settembre 2017

-
-
130 m
51 m
0
1,6
3,2
6,36 km

Visto 180 volte, scaricato 11 volte

vicino Portella, Sicilia (Italia)

|
Mostra l'originale
... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ...
ITINERARIO
Enna | Caltanissetta | Agrigento-Valle dei templi [37.290398, 13.599404]

Abbiamo lasciato Enna in direzione di Agrigento. È una mattina di sole e ci stiamo muovendo lungo una strada con molto traffico. Lungo il percorso (SS117 bis / SS 626 / SS 640 dir / SS640) passiamo vicino a Caltanissetta, Canicatti, Racamulto, ... All'altezza di Caltanissetta la terra si muove, sembra che tracciare una tangenziale. La ritenuta ci fa ritardare, così quando arriviamo alla Valle dei Templi, una marabunta di persone occupa il parcheggio polveroso - a pagamento - e la banca delle biglietterie è strapiena. Siamo sorpresi dal controllo completo: controlla la borsa e gli zaini. E siamo fortunati, perché hanno appena inaugurato le strutture di accoglienza e ora si suppone che tutto sarà più agile. Certo, l'attenzione è multilingue e potremmo essere serviti da una brava ragazza di Valladolid. Un castigliano perfetto.

Valle dei Templi
Architravi, fregi, cornici, capitelli ... rotolano sul pavimento. In questo momento, il sole sta cadendo forte. Lo stesso sole che calcina queste pietre dalla Valle dei Templi per millenni, ci costringe a proteggerci con creme e cappelli. Ci organizziamo per andare prima nella parte destra della Valle, che in questo momento è più chiara delle persone, e quando torneremo, ci fermeremo al resto.

Nel mezzo della Valle, circondato da templi, ti senti connesso con coloro che hanno occupato questi luoghi prima di te. Abbracciare una colonna dorica, quando nessuno ti vede, significa abbracciare secoli di storia. È documentato come, l'origine di ciò che sappiamo oggi, si trova nel delta del fiume Akragas. Resti sono stati trovati di quello che era un piccolo mercato che, col tempo, divenne un emporio commerciale, una città prospera che, nelle parole di Empédocles: "i suoi abitanti costruirono edifici come se non sarebbero mai morti, e mangiarono , come se dovessero morire il giorno dopo.

Sospirando come il re moresco quando lasciò Granada, lasciammo la Valle dei Templi, e con l'auto, in cinque minuti siamo accanto alle trattorie e alle pizzerie nei dintorni della zona archeologica. L'offerta è buona e varia, quindi non ci mettiamo molto a recuperare le forze sedendo su una terrazza, all'ombra di magnifici esemplari di pini marittimi.

Nel resto del pomeriggio ci siamo dedicati a visitare il Museo Archeologico, la vicina chiesa di San Nicola e, addirittura, abbiamo potuto scoprire il suggestivo angolo della Scala dei Truchi ...

PASSO PER PASSO | WAYPOINTS
Ingresso attraverso Via Sacra | INGRESSO
Giusto | DCH
Quartiere ellenistico-romano | QUARTIERE
Grotta Fragapane, Necropoli paleocristiana | NECROPOLI
Uscita Via Sacra | EXIT
Ponte sull'autostrada | PONTE
Giusto | DCH
Agora inferiore (wc) | AGORA
Giù al giardino Kolymbethra | KOLYBEMTHRA
Visualizza sopra il flusso | PUNTO DI VISTA
Porta d'ingresso | PORTA V
Mura antiche | PARETI
Continua a destra | DCH
Tempio di Zeus Olimpico | T ZEUS
Statua di Atlantide Telamoni | Telamone
Tempio di Ercole | T ERERCOLE
Villa Aurea | VILLA
Lookout | PUNTO DI VISTA
Tempio della Concordia | T CONCORD
Caffetteria, libreria ... | SERVIZI
Tempio di Giunone | T JUNO
Lookout | PUNTO DI VISTA
Quartiere ellenistico-romano | BARRIO HR
Casa Barbadoro | CASA
Altare | ALTARE
Ingresso secondario | INGRESSO
Statua di Icaro caduta | ICARO
Parcheggio del museo | P MUSEO
Museo Archeologico | SAN NICOLA E MUSEO
Tempio di Castore e Polluce | T DIOSCUROS
Tomba di Terone | TOMBA
... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ...
NOTE
L'attuale Sicilia, Trinacria in latino o Sikelia, come la chiamavano gli antichi greci, è una regione insulare italiana, separata dalla Calabria, nella Repubblica continentale italiana, dai tre chilometri dello Stretto di Messina.

Di Trinacria è anche noto il simbolo delle tre gambe che su uno sfondo rosso e giallo sembra la bandiera siciliana.

La capitale della regione è Palermo, a nord dell'isola; e come città importante dobbiamo citare Catania, a sud; entrambi con aeroporto internazionale.

La Sicilia si trova in un'area ad alto rischio sismico. Il suo sollievo è, in generale, montuoso. L'Etna si distingue, vulcano attivo, con 3323 metri sul livello del mare.

Tra i personaggi siciliani più noti sono: Luigi Pirandello, Salvatore Quasimodo, Leonardo Sciascia e Giuseppe Tomasi di Lampedusa, scrittori; Alessandro Scarlatti e Vincenzo Bellini, compositori; Frank Capra, regista. Di origine siciliana sono: Frank Zappa, Frank Sinatra, Martin Scorsese, Al Pacino, Liza Minnelli, Chick Corea e Stefani Joanne Angelina Germanotta, meglio conosciuta come Lady Gaga ...

Gratuito: l'ingresso a musei, monumenti, parchi e scavi archeologici è gratuito la prima domenica di ogni mese, grazie al Ministero della Cultura e del Turismo italiano . Inoltre, in altri luoghi come il Tatro greco di Taormina, se il giorno della tua visita coincide con il tuo compleanno, ti permettono anche l'accesso gratuito.
... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ... ...
Aparcamiento de pago y taquillas en la entrada principal
Grotta Fragapane | Necropoli Paleocristiana
Abandonar por la izquierda la Via Sacra
Ponte sulla Strada Provinciale 4, strada che collega la Valle dei Templi ad Agrigento
Por derecha, bajando hacia el ágora
Agora inferiore | Servicio wc
Kolymbreta Gardens; non incluso nel prezzo dell'ingresso alla Valle dei Templi
Mirador sobre el cauce del arroyo Kolymbethra
Porta V, una delle porte d'ingresso all'antica città greca di Akragas, Agrigentum per i Romani e Kirkent o Jirjent per gli arabi. In dialetto siciliano, Girgenti
Restos de lo que fueron parte de las murallas de la ciudad
Seguir por la derecha
Tempio di Zeus o Giove Olimpico. Costruito da Terone "il tiranno" intorno al 480 aC È uno dei più grandi templi, 56x112m. Non fu mai completato e molte delle sue pietre furono usate per altre costruzioni, come i moli di Porto Empedocle, di fronte al Canale di Sicilia.
Tra i resti del tempio di Zeus c'è uno dei Telamoni, giganti che sostenevano il peso del tetto. In realtà è una copia, uno degli originali è nel Museo Archeologico.
Tempio di Ercole o Eracle | Tempio di Ercole. Come tutti i templi della Valle, questo è di stile dorico e la sua costruzione è databile intorno al 500 aC
Villa Aurea, nome dato da Alexander Hardcastle alla sua residenza situata in un luogo così idilliaco. Il suo contributo, sia finanziario che archeologico, è riconosciuto con il suo busto, all'ingresso di quelli che ora sono gli uffici del parco archeologico.
Tempio della Concordia | Tempio della Concordia Alcuni studiosi ritengono che in realtà questo tempio fosse consacrato ai Dioscuri, cioè Castore e Polluce. Costruita tra il 440 e il 430 aC, fu successivamente consacrata come chiesa cristiana fino al 1748, quindi il suo buono stato di conservazione.
Librería | Cafetería | Bar | WC
Oh tempio di Giunone di epoca Oklahoma | Tempio di Giunone. Lo stile dorico. Erigido entre el 460 y 450 aC
Quartiere ellenistico-romano, fuori dalla collina dei templi e vicino al Museo Archeologico. In esso si possono trovare, oltre a mosaici, pozzi, cisterne, canali di drenaggio e fognature, che ci fa dedurre l'alto grado di civiltà raggiunto dai suoi ex abitanti.
Accanto a una necropoli romana troviamo la Casa Barbadoro, un laboratorio didattico
Resti dell'altare circolare dedicato alle divinità ctonie. Le divinità ctonie o spiriti degli inferi - tra i greci: Demetra, Persefone, Ecate, Ade, ... - sono quelle che rappresentano "il terreno" o "appartenente alla terra", in contrapposizione alle divinità celesti.
Taquillas, librería y servicio de información
Icaro caído | Icaro cadutto, del artista polaco Igor Mitoraj
Aparcamiento, libre de pago, del Museo Arqueológico
Chiesa di San Nicola e Museo Archeologico. Nelle vicinanze si trova l'Ekklessiasterion, un tempio romano e l'alta agorà
Tempio dei Dioscuri Castore e Polluce | Castore e Polluce. Il restauro di uno dei suoi angoli manca di ogni rigore scientifico in termini di stili e periodi; anche così, è uno degli angoli più fotografati ed è riuscito a essere l'immagine più riconosciuta di Agrigento.
Isolato, nella parte inferiore delle mura è la Tomba di Terone; anche se in realtà è molto più tardi della morte di questo tiranno e, la teoria più credibile, è che si tratta di un monumento funerario ai soldati caduti nelle guerre puniche.

Commenti

    You can or this trail