Tempo  un'ora 47 minuti

Coordinate 368

Caricato 24 maggio 2018

Recorded aprile 2018

-
-
60 m
47 m
0
1,0
2,0
3,96 km

Visto 123 volte, scaricato 2 volte

vicino Pancarana, Lombardia (Italia)

In questa bizzarra Primavera mi sono dedicato a scoprire alcuni luoghi vicini a casa e sempre, come spesso accade, poco considerati.
Ecco dunque il resoconto della mia escursione al BOSCO ARCADIA che è situato in una bella zona golenale del fiume Po nel comune di Pancarana (PV).
L’ho ‘scoperto’ mentre percorrevo un tratto, facendone la tracciatura, di quella che è nota come Via dei Malaspina; un percorso che anticamente attraversava i possedimenti di questa nobile famiglia. Era la via percorsa dai mercanti pavesi, transitava per Voghera e la Valle Staffora, sino a Bobbio. Da Pavia sino a Voghera presumibilmente su quell’argine che delimita ancora le golene del Grande Fiume.
Il significato e gli scopi per cui è nato il BOSCO ARCADIA lo spiega molto bene l’intervista a Piero Almangano, promotore di questa iniziativa, che trovate al seguente link: https://arcadiabosco.com/tag/pancarana/
Il mio racconto è invece legato alle sensazioni di bellezza ‘naturale’ e di armonia con la Natura che ho vissuto percorrendo i pochi sentieri agibili, dei molti tracciati, al momento della mia visita.
Il perché di queste limitazioni è presto detto; l’acqua non ha confini e quindi le alluvioni periodiche del Po modificano ogni stagione l’aspetto fondamentale del parco. Restano le infrastrutture (panchine, tavoli, tabelloni, ecc..) che però hanno bisogno di una manutenzione ancora maggiore rispetto a quelle poste in un luogo meno ‘a rischio’. Suggerisco comunque ai promotori una maggiore attenzione alla segnaletica verticale, favorendo la tracciatura di meno percorsi e varianti. Questo a favore di alcuni più facilmente fruibili dalle famiglie con bambini, a cui questo luogo dovrebbe essere rivolto per eccellenza. Gli altri li lasciamo ai naturalisti ed agli escursionisti più ‘ruspanti’ come me che di infrattarsi non hanno timore.
I luoghi per fermarsi sono molti e veramente suggestivi; ho apprezzato in particolare il sentiero sabbioso a ridosso del fiume e la parte di bosco invasa dall’acquitrino paludoso.
Nelle stagioni intermedie, sicuramente le più indicate per questo tipo di visita, si potrà anche apprezzare una sosta ai tavoli per una merenda in compagnia.
Nel mio giro ho visto molte lepri, una volpe e svariati uccelli; si intuisce però, facendo silenzio e restando fermi un poco, che nel sottobosco ci sono molti altri animali.
Il Po offre invece la vista dello scorrere lento delle acque e dei suoi affluenti minori (siamo a poca distanza da dove il torrente Staffora si immette); la luce, usciti dalla penombra boschiva, abbaglia.
Per raggiungere l’ingresso del parco consiglio di posteggiare nel parcheggio in Pancarana, dove si trovano anche l’area giochi e ed un bar. Da lì si percorre la stradina asfaltata che, a vista, conduce sull’argine; fatto un breve tratto a sinistra si trova il Bosco Arcadia.
N.B.
Le tracce GPS pubblicate indicano che in quella data il percorso era agibile e percorribile. Questa condizione è variabile nel tempo a causa di eventi naturali o modifiche apportate dall’uomo. Ogni segnalazione sul tracciato che vorrete farmi pervenire sarà apprezzata.

ENGLISH VERSION -----------

In this bizarre Spring I dedicated myself to discover some places close to home and always, as often happens, little considered.
Here is the report of my excursion to the BOSCO ARCADIA which is located in a beautiful floodplain area of the river Po in the municipality of Pancarana (PV).
I "discovered" it while I was traveling along, tracing it, of what is known as Via dei Malaspina; a path that in ancient times crossed the possessions of this noble family. It was the road traveled by the merchants of Pavia, it passed through Voghera and the Valle Staffora, up to Bobbio. From Pavia up to Voghera presumably on that bank that still delimits the floodplains of the Great River.
The meaning and the purposes for which the BOSCO ARCADIA was born explains very well the interview with Piero Almangano, promoter of this initiative, which you can find at the following link: https://arcadiabosco.com/tag/pancarana/
My story is instead linked to the sensations of 'natural' beauty and harmony with nature that I experienced along the few accessible trails, of the many tracks, at the time of my visit.
The reason for these limitations is soon said; the water has no borders and therefore the periodic floods of the Po change every season the fundamental aspect of the park. The infrastructures (benches, tables, boards, etc.) remain, but they need even more maintenance than those placed in a less 'risky' place. However I suggest to the promoters a greater attention to the vertical signs, favoring the tracking of less paths and variations. This is in favor of some more easily usable by families with children, to whom this place should be addressed par excellence. We leave the others to the more 'natural' hikers and hikers, who like me are not afraid of breaking down.
The places to stop are many and truly suggestive; I particularly appreciated the sandy path close to the river and the part of the forest invaded by the marshy marsh.
In the intermediate seasons, certainly the most suitable for this type of visit, you can also appreciate a stop at the tables for a snack in the company.
In my tour I saw many hares, a fox and several birds; one senses, however, by keeping quiet and staying still for a while, that there are many other animals in the undergrowth.
The Po, on the other hand, offers a view of the slow flow of the waters and its minor tributaries (we are a short distance from where the Staffora torrent enters); the light, out of the wooded gloom, dazzles.
To reach the park entrance, I suggest parking in the parking lot in Pancarana, where there is also a play area and a bar. From there, follow the paved road that leads to the embankment; a short stretch on the left is the Bosco Arcadia.
N.B.
The published GPS tracks indicate that on that date the route was accessible and passable. This condition is variable over time due to natural events or changes made by man. Every report on the route that you want to send me will be appreciated.
Picnic

WP1 - Area di sosta - Rest area

punto con panche e tavoli - point with benches and tables
Intersezione

WP3 - intersezione di sentiero - intersection of path

A destra per il fiume Po, a sinistra per andare verso la campagna - Right on the Po river, left to go towards the countryside
Waypoint

WP5 - sentiero di sabbia - sandy path

Si può proseguire verso la campagna e tornare su carrareccia all'ingresso del parco oppure tornare sui propri passi nel bosco - You can continue to the countryside and return to the cart at the entrance to the park or retrace your steps in the woods
albero

WP2 - sentiero - pathway

si prosegue attraversando un fitto bosco - continue through a dense forest
Wildlife sighting

WP6 - acquitrino e zona paludosa - marsh and swampy area

in questa zona si arriva ad un acquitrino ed il bosco è ricco di piante spontanee. Forse la zona più naturale di tutto il bosco - in this area you get to a marsh and the forest is full of wild plants. Perhaps the most natural area of the whole forest
Fiume

WP4 - Riva del Po - Bank of Po river

Si arriva infine sulla riva del grande fiume Po - Finally we arrive at the bank of the great river Po

Commenti

    You can or this trail