Tempo  9 ore 59 minuti

Coordinate 23135

Caricato 13 marzo 2019

Recorded marzo 2019

-
-
167 m
34 m
0
31
62
123,26 km

Visto 27 volte, scaricato 0 volte

vicino Casa Zuccoli, Emilia-Romagna (Italia)

Il percorso inizia al cimitero di Albareto.
Giriamo su piccole strade asfaltate, strade sterrate, argini di fiumi e piste ciclabili, ma si passa mai sulle strade principali.

Dal cimitero andiamo verso il Secchia. Attraversiamo il ponte e seguiamo il Secchia in direzione sud. Qui ci troviamo sul Percorso Natura Secchia - Destra Po fino a Campogalliano. Dopo Campogalliano passiamo i Cassi di espansione del Secchia (ZPS IT4030011). Troviamo prima una zona con tavoli da picnic e poi attraversiamo un bellissimo pezzo di natura. Proseguiamo poi verso Rubiera dove passiamo per il centro storico.
Dopo Rubiera attraversiamo una area con l'agricoltura e occasionalmente alcuni piccoli villaggi. Questo ci porta sulle colline. Dopo aver superato alcune piccole colline, proseguiamo lungo il Tresinaro fino a Scandiano. Anche qui attraversiamo il centro storico dove colpisce soprattutto la Rocca dei Boiardo. Proseguiamo poi sul percorso ciclabile in direzione di Casalgrande. Ora passiamo attraverso una bella zona rurale con occasionali piccoli ruscelli. Questo ci porta al Secchia che attraversiamo attraverso un ponte ciclabile vicino a Sassuolo.
Entriamo a Sassuolo e arriviamo attraverso il Parco Ducale Estense al Palazzo Ducale e poi a Piazza Garibaldi. Quindi passiamo attraverso il distretto ceramica a Maranello. Questa è una area urbanizzata. Ma per fortuna ci sono sempre piste ciclabili. Una volta passato Maranello arriviamo al Tiepido. In questo periodo del anno (Marzo) ci sono molti alberi in fiore sugli argini del Tiepido. Ci dirigiamo verso nord sul Percorso ciclabile Torre Maina - San Damaso. Andiamo infatti fin' alla fine e arriviamo a San Damaso. Vicino alla chiesa della Beata Vergine Assunta c'è una zona picnic attrezzata.
Adesso stiamo per entrare nelle zona delle Casse di espansione del Fiume Panaro. Anche qui in questo momento ci sono molti alberi in fioritura.
Passiamo al altro lato del fiume e proseguiamo verso Sant' Anna e poi Panzano. Qui troviamo il Castello Malvasia (solo visitabile in alcuni giorni del anno). Da Panzano seguiamo il Canale Torbido verso Nonantola.
Anche a Nonantola passiamo per il centro storico e possiamo vedere la torre dei Modenesi, l'Abbazzia e la Pieve.
Proseguiamo per la valle del Panaro verso Bomporto. A Bomporto imbocchiamo la strado lungo il Canale Naviglio. Qui troviamo ancora delle comporte che un tempo servivano per facilitare la navigazione. Passiamo Bastiglia e torniamo al punto di partenza.

Alcuni altri commenti:
Sono in corso i lavori (si scrive marzo 2019) sulla diga del Secchia nella zona della Madonnina - Tre Olmi (km 8-10 dall' inizio). Nella fine settimana si passa bene, ma durante la settimana c'è probabilmente traffico di lavoro.
C'è un tunnel che passa sotto l'autostrada all'uscita Campogalliano che può essere piuttosto fangoso (sopratutto) dopo la piena del Secchia (km 14)
Il tratto attraverso le Casse di espansione del Secchia può essere allagato quando c'è la piena.
Vicino a Iano attraversiamo alcune piccole colline. Quindi servono freni buoni sulla bici.

Ho fatto il percorso in due giorni. Ho dormito in Agriturismo il Bosco del Fracasso (vicino a Iano - vedere il waypoint).

Tipo bici consigliato: trekking o MTB
Via Bosco del Fracasso 20, Scandiano +39 335 8069070 Ottimo per un pernottamento economico.
Zona picnic nelle vicinanze
Non visitabile
Solo estate

Commenti

    You can or this trail