• Foto di 17) Ciorlu - Istanbul 03-LUG-14
  • Foto di 17) Ciorlu - Istanbul 03-LUG-14
  • Foto di 17) Ciorlu - Istanbul 03-LUG-14
  • Foto di 17) Ciorlu - Istanbul 03-LUG-14
  • Foto di 17) Ciorlu - Istanbul 03-LUG-14
  • Foto di 17) Ciorlu - Istanbul 03-LUG-14

Difficoltà tecnica   Molto impegnativo

Tempo  12 ore 54 minuti

Coordinate 4620

Uploaded 23 ottobre 2014

Recorded luglio 2014

-
-
211 m
2 m
0
31
62
123,67 km

Visto 1047 volte, scaricato 5 volte

vicino Çorlu, Tekirdağ (Türkiye Cumhuriyeti)

Tappa difficoltosa e come detto dai nostri pericolosissima. Quando la 4 corsie perde quella di emergenza, è pericolosa assai, tanto che, presi dalla disperazione, a Silivri tentiamo una via di fuga per stradette secondarie difficili da individuare. Armeggiamo con Bubbolino indicandogli una meta più prossima di volta in volta, quasi a vista. Per fortuna, a costo di maggior chilometraggio, punto dopo punto ci accostiamo alla mostruosa città e all'appuntamento con Hamet, ciclista turco contattato in precedenza tramite web, che si è offerto di accompagnarci per gli ultimi 45 km o giù di li. Sembra facile ora, ma non è così. Incontrato Hamet alle 11:30 a Buyukcekmece (una delle moltissime municipalità di Istanbul), e cominciamo una gincana fatta di sali-scendi fortissimi (la città sorge su sette colli pure lei) il più possibile in zone sicure, poche, il resto incrociando infernali 4 corsie, cavalcavia e sottopassi, dove occorre tenere una velocità elevata per cercare di non farsi schiacciare al guard rail, e tra indici medi alzati (da lui, noi non ci permetteremmo mai) e tanti claxon al nostro indirizzo, arriviamo così facendo a Sultanhamet, proprio tra Aya Sofia e la moschea Blu, come previsto. Abbraccio, bacio, foto ricordo. Ore 14:30.

Commenti

    You can or this trail