-
-
2.167 m
1.660 m
0
8,8
18
35,17 km

Visualizzato 37 volte, scaricato 3 volte

vicino a Valletta, Trentino-Alto Adige (Italia)

Itinerario molto bello, con panorami a 360 gradi. Partenza già in quota dall'ultimo parcheggio di Flitt/Valletta - Schwaiger Boeden a quota 1720 mt. Su forestale ci si porta sull'altopiano di Luson passando per il Rif. Kreuzwiese. uscendo poco prima del bivio per la malga Rastner. Si continua sempre su sterrata in direzione della malga Starkenfeld, che supereremo continuando a pedalare fino ad arrivare al bivio. Noi seguiremo il sentiero/trattorabile con indicazioni Cima Lasta/Astjoch. Questo tratto sarà un pò ostico in alcuni tratti per via del fondo molto sassoso. Arrivati a una piccola piana, inizieremo a pedalare su una trattorabile un pò più larga con fondo migliore. Lasciamo le indicazioni per l'Astjoch e inizieremo a seguire le indicazioni per Campill/Cappella - Segnavia 10. Al Secondo "cancello", non seguiremo le indicazioni che vanno a sx su un prato molto ripido, ma seguiremo la trattorabile che segue lo steccato. Alcuni punti saranno difficili da pedalare per il fondo molto sconnesso causa le piogge, ma sarà solo per brevi tratti fino ad arrivare a un ulteriore cancello. Da qui la pedalata sarà più tranquilla per l'ottimo fondo. Poco dopo arriveremo a un gruppo di malghette private che attraversemo prendendo la sterrata che ci condurra ad altre malghe private. Attenzione, i proprietari hanno chiuso il passaggio per poter continuare sulla sterrata, per cui bisogna seguire lo steccato,saggio pedonale, che vi porterà sulla forestale principale che si trova più in alto, 5 minuti a spinta nel prato. Presa la forestale, si scenderà fino alla Cappella Jakobsstoeckl, che passeremo per seguire sempre il Segnavia 10 che vi porterà fino alla malga Wieser, che passeremo fino a trovare un bivio di sentieri e noi girando a dx, continueremo a seguire il Segnavia 10 per arrivare al Lago Glittner. Il primo tratto sarà difficoltoso in quanto molto ripido e se bagnato, impensabile di farlo in sella, perchè diventa subito fangoso. Arrivati in cima, il paesaggio si aprirà a 360 gradi e pedalando su un bel sentiero si arriverà al lago indicato. E' da poco che dal lago hanno levato una prua di una barca a vela, poichè era malconcia, speriamo che ne venga fatta una nuova, visto che era un'attrazione per questo piccolo laghetto alpino. Si continua su sentiero - Segnavia 26 - che vi porterà alla punta più estrema dell'altopiano a confine con la Val Badia - Col da Lè - 2175 mt.. Da qui scenderemo fino alla forcella che troveremo subito sotto e girando a dx seguiremo per un breve tratto una bella forestale. Ad un incrocio, prendiamo la forestale che scende a sx fino al Passo di Luson. Da qui seguiremo sempre la forestale che sale molto ripida per un tratto per poi diventare quasi in piano - Segnavia 1 -. Poco dopo la forestale finisce e diventa sentiero che seguiremo fino al Rif. Monte Muro/Maurerberg. Questo tratto in alcuni tratti è molto tecnico per via della roccia e radici e solo i più equilibristi e bravi riusciranno a farlo in sella, si tratta però di poche decine di metri da spingere in salita per chi non ce la farà. Questo percorso la rifaremo dopo aver pranzato al rifugio, ma il ritorno sarà più divertente perchè i tratti più ostici si faranno in discesa, per cui chi ha un pò di "manico" di divertirà moltissimo. Mi RACCOMANDO, il sentiero è molto stretto e si troveranno molti escursionisti, date sempre la precedenza a loro. Dopo aver ripassato il passo di Luson si risale nuovamente all'incrocio e riprenderemo il - Segnavia 10 - che seguiremo passando per un vecchio rifugio diventata malga privata. Passato l'ex rifugio, prenderemo il sentiero di sx che scende verso il bosco, da qui in avanti si dovrà spingere la bike per circa 20 minuti, perchè il sentiero non è praticabile se non per poche decine di metri. Arrivati a una malga privata, inizia la forestale che seguiremo sempre - Segnavia 10 - fino a che non arriveremo sulla strada asfaltata che vi riporterà in meno di un km (a dx in salita) al parcheggio - punto di partenza dell'itinerario.

ATTENZIONE! Chi scarica e segue questo itinerario, lo fa per libera scelta personale. Non mi assumo alcuna responsabilità per nessun motivo dovuto a imperizia, inesperienza, incapacità o quant'altro, di chiunque abbia scelto liberamente di scaricare questa traccia. Fate attenzione ad eventuali imprevisti di carattere naturale, informatevi sempre, sulle condizioni meteo del luogo e annotatevi gli eventuali luoghi, come malghe e rifugi, come punto di appoggio in caso di pericolo.

Commenti

    Puoi o a questo percorso