Tempo in movimento  2 ore 29 minuti

Tempo  3 ore 20 minuti

Coordinate 5322

Caricato 28 maggio 2021

Registrato maggio 2021

-
-
478 m
44 m
0
9,7
19
38,74 km

Visualizzato 24 volte, scaricato 1 volte

vicino a Budoia, Friuli Venezia Giulia (Italia)

28/05/2021
Parcheggio adiacente al cimitero di Aviano, direzione Colli di Santa Lucia. Si tratta di attraversare la dorsale di questi colli che sono veramente molto belli, folta vegetazione, la strada facilmente percorribile è di fondo abbastanza battuto con piccole pietre ed abbastanza larga. Ci sono diverse deviazioni che però bisogna fare attenzione in quanto portano fuori dal itinierario proposto.

Fare attenzione all'ultima parte circa al km3 (della traccia) qui la discesa potrebbe essere pericolosa, il fondo è abbastanza compatto ma pieno di rocce e roccette non molto stabili, anche passaggi tra rocce 30-40cm da far attenzione o evitare passando all'esterno; ci sono inoltre anche radici della vegetazione adiacente. Io l'ho fatto sia con la front con escursione 100mm che con quest'ultima, full ed escursione 160mm gomme da fuoristrada. Sebbene sia possibile farla anche con la front non è affatto sicuro e ci vuole una certa tecnica. Entrami le volte ho trovato oltretutto il fondo bagnato che peggiora la situazione. E' possibile comunque evitarla, guardando la mappa, poco prima scendere fino ad arrivare a Via Pizzoch

Arrivati giù si prende ora per Coltura e si sale a Mezzomonte. La salita è costante con una media pendenza. Qui di fronte alla Chiesa c'è una fontanella, ottima per rinfrescarsi.

Ora, si scende per una bellissia stradina sterrata non troppo pendente sino a valle, sino ad incontrare Via San Tomè che porta alla omonima Chiesetta in mezzo al bosco, poco dopo l'inizio della ciclabile Venezia delle Nevi.
Ora l'idea era di scendere per il sentiero CAI 990 ma ho dovuto rinunciare. Dopo un breve tratto su sentiero abbastanza smosso, stretto ed a volte esposto; mi sono trovato un salto di qualche metro che a piedi in effetti non comporta grandi difficoltà; ma con la bici è un'altra cosa anche se comunque è possibile farlo, ma non sapevo cosa mi attendeva ancora e piuttosto di dover tornare indietro e farmi in salita di tale tratto, ho preferito rinunciare.
Tornato sulla via di San Tomè verso Dardago, come da traccia, si svolta a sinistra e si torna nuovamente in mezzo al bosco. Anche questo tratto ne vale veramente la pena, su strada sempre sterrata ma con fondo compatto attraversa la vegetazione sino a valle.

Ora facendo qualche chilometro sulla provinciale ho voluto visitare il Colle San Giorgio e devo dire che ne è valsa veramente la pena. SI sale poco dopo la strada che porta a Piancavallo, per una stradina sterrata di media pendenza sino al colle, che anche in questo posto, merita una pausa per godersi il panorama. Anche qui c'è una fontanella d'acqua per rinfrescarsi.
Il ritorno sino a valle è ancora per sterrato semplice, poi passaggio per Aviano, Villotta, Castello di Aviano e ritorno alla macchina.

A parte quel tratto sui Colli di Santa Lucia, l'itinerario non comporta grosse difficoltà tecniche.
Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Waypoint

Commenti

    Puoi o a questo percorso