Scarica

Distanza

6,44 km

Dislivello positivo

935 m

Difficoltà tecnica

Difficile

Dislivello negativo

935 m

Altitudine massima

1.854 m

Trailrank

64

Altitudine minima

1.070 m

Tipo di percorso

Anello

Tempo

10 ore 55 minuti

Coordinate

143

Caricato

28 febbraio 2021

Registrato

febbraio 2021

Rilevamento in Diretta

Condividi la tua posizione con amici e familiari durante un'attività.

Passa a Wikiloc Premium Passa a Premium per rimuovere gli annunci
Rilevamento in Diretta Rilevamento in Diretta
Lascia il primo applauso
Condividi
-
-
1.854 m
1.070 m
6,44 km

Visualizzato 750 volte, scaricato 5 volte

vicino a Vinca, Toscana (Italia)

Attenzione. Questo impegnativo e bellissimo percorso proposto è classificabile come alpinismo invernale difficile. E' rivolto e consigliabile solo a coloro che conoscono molto bene l'uso di ramponi e piccozza, la manovra di discesa in corda doppia e le varie manovre per assicurare il compagno e autoassicurarsi. Sono necessarie due mezze corde da 60 metri ciascuna, imbrago, due piccozze, casco e moschettoni vari per la calata in doppia e l'autoassicurazione per se stessi e il proprio compagno.
Partiti dal parcheggio del camping in Val Serenaia si cerca di seguire alla meglio i segnavia del CAI 178 molti dei quali coperti dalla neve; il sentiero non può ovviamente essere seguito fedelmente ma si dovrà spesso procedere a vista valutando la traiettoria più ottimale. Non essendoci più un sentiero a differenza della stagione estiva ci si troverà abbastanza spesso a dover risalire pendii piuttosto ripidi o procedere su traversi a tratti scabrosi.
Raggiunta Foce di Cardeto abbiamo traversato verso destra senza scendere troppo passando su traverso delicato poco sopra la Buca della Neve che si trova sul sentiero CAI.
Il primo canale che si trova, abbastanza ampio, è il Ceragioli classificato come "difficile" vista la sua ripidezza (60 gradi di media). Il canale sale per 200 metri e sbuca in prossimità della cima nord del Cavallo ed è subito a destra e poco più in alto del più frequentato canale Cambron che in questa gita abbiamo percorso in discesa.
Lo abbiamo risalito in libera su pendio ghiacciato assai ripido specie dalla seconda metà in poi. Non ci sono soste quindi il consiglio, a differenza di come abbiamo fatto noi, è di risalirlo legati utilizzando chiodi da ghiaccio o fittoni che noi non avevamo.
Arrivati alla sella che separa la cima nord dalla cima principale e siamo risaliti senza particolari difficoltà sulla quota 1881 (la prima a nord che uscendo dal canale è subito a destra. Ridiscesi dalla cima abbiamo percorso con attenzione un breve tratto di cresta fino all'inizio del canale Cambron.
Il canale Cambron è classificato come "abbastanza difficile", copre 200 metri di dislivello e la pendenza è di 40°, 50° nella parte più ripida.
L'entrata è malagevole in quanto è presente sempre una cornice verticale di un paio di metri che si affaccia sul subito ripido canale. Per scendere bisogna creare una sosta più a valle dalla parte opposta anche utilizzando una piccozza come abbiamo fatto noi oppure chiodi da ghiaccio.
Una volta scesa con attenzione la cornice ci si sposta verso destra verso una evidente cengia dove sono presenti due soste di calata da dove fare la prima calata in corda doppia (meglio utilizzare l' ultima sosta più vicina alla parete di destra per comodità).
Una volta assicurato il compagno alla sosta con nodo mezzo barcaiolo e fatto scendere dalla cornice ci si prepara per la prima delle quattro calate.
La seconda sosta è a circa 50 metri più in basso sulla parete destra come d'altronde tutte le soste a parte l'ultima. La seconda sosta è subito poco più in basso dove il canale si restringe un pò per poi riallargarsi.
Occorrono due mezze corde da 60 metri ciascuna da unire insieme con apposito nodo per questo motivo. Raggiunta la seconda sosta ci si cala nuovamente verso la terza e poi un'altra volta fino a giungere alla quarta e ultima che si trova al centro del canale dietro un roccione che guarda a valle.
A questo punto si può scendere il ripido pendio finale come meglio si crede dopo di che traversare verso Foce Cardeto senza perdere troppa quota passando dalla base del vicino canale Ceragioli e successivamente si arriva alla Foce Cardeto e da li si torna al punto di partenza seguendo lo stesso itinerario fatto all'andata aiutati dalle impronte lasciate in precedenza che basta seguire.
Itinerario faticoso e dai tempi di percorrenza lunghi in quanto per realizzare le varie manovre occorre tempo considerando anche che specie il canale Cambron è piuttosto frequentato di conseguenza i tempi di attesa fra una calata e l'altra possono essere abbastanza lunghi.
Nota: durante le calate del canale Cambron abbiamo avuto il piacere di incontrare e scambiare due parole con Stefano Funck noto e fortissimo alpinista che ha scalato e aperto numerosissime vie. Suo è l'ormai introvabile libro ALPI APUANE: SALITE SCELTE che ho avuto la fortuna di reperire dall'amico Giorgio Perna.
Waypoint

Partenza / Arrivo

  • Foto di Partenza / Arrivo
Ore 8 partenza dal parcheggio del camping in Val Serenaia
Waypoint

CAI 178

  • Foto di CAI 178
  • Foto di CAI 178
Bella veduta del Pisanino e a destra il Rio Sambuco
Waypoint

CAI 178

  • Foto di CAI 178
  • Foto di CAI 178
Waypoint

CAI 178

  • Foto di CAI 178
Si segue abbastanza fedelmente il CAI 178 in quanto i segnavia del sentiero non sono sempre visibili. Si procede a vista scegliendo la traiettoria più congeniale. Non sono pochi i tratti su pendio ripido da salire
Waypoint

Verso la Foce di Cardeto

  • Foto di Verso la Foce di Cardeto
  • Foto di Verso la Foce di Cardeto
  • Foto di Verso la Foce di Cardeto
Si sale verso la Foce di Cardeto. A destra veduta della cima nord del Cavallo che si andrà a risalire dal canale Ceragioli
Waypoint

CAI 178

  • Foto di CAI 178
Waypoint

Verso il canale Ceragioli

  • Foto di Verso il canale Ceragioli
Traversando verso il canale Ceragioli bella veduta sulla Tambura e Carcaraia
Waypoint

Traverso sopra la Buca della Neve

  • Foto di Traverso sopra la Buca della Neve
  • Foto di Traverso sopra la Buca della Neve
Da Foce Cardeto non si perde quota e si affronta un traverso delicato sopra la Buca della Neve. Nella foto uno sguardo indietro sugli Zucchi di Cardeto
Waypoint

Inizio canale Ceragioli

  • Foto di Inizio canale Ceragioli
  • Foto di Inizio canale Ceragioli
Superate alcune vecchie slavine si entra nel canale Ceragioli subito assai ripido. E' il primo che si incontra venendo da Foce Cardeto
Waypoint

Canale Ceragioli

  • Foto di Canale Ceragioli
  • Foto di Canale Ceragioli
Il canale Ceragioli è molto ripido (pendenza media 60 gradi) in particolare dalla metà in su
Waypoint

Uscita Canale Ceragioli

  • Foto di Uscita Canale Ceragioli
Uscita canale Ceragioli. Alcuni alpinisti stanno nel frattempo scalando la cosiddetta "vela" ovvero la cima principale del Cavallo
Waypoint

Cima nord Monte Cavallo (metri 1881)

  • Foto di Cima nord Monte Cavallo (metri 1881)
  • Foto di Cima nord Monte Cavallo (metri 1881)
  • Foto di Cima nord Monte Cavallo (metri 1881)
Waypoint

Verso il canale Cambron

  • Foto di Verso il canale Cambron
Dalla cima si procede verso il canale Cambron. All'inizio presente cornice di un paio di metri. Per entrarci dentro bisogna autoassicurarsi
Waypoint

Inizio canale Cambron

  • Foto di Inizio canale Cambron
  • Foto di Inizio canale Cambron
Affacciati dalla cornice presente all'inizio del canale si notano alcuni alpinisti che stanno preparando la prima calata in doppia dove è presente una sosta. Le calate da fare in totale sono 4 e sono distanti l'una dall'altra mediamente 50 metri
Waypoint

Canale Cambron - prima sosta di calata

  • Foto di Canale Cambron - prima sosta di calata
  • Foto di Canale Cambron - prima sosta di calata
  • Foto di Canale Cambron - prima sosta di calata
Dall'alto si crea una sosta utilizzando una piccozza. Una volta scesa la delicata cornice e traversato verso sinistra si giunge alla prima sosta. Una volta messo in sicurezza realizzo un mezzo barcaiolo e faccio scendere il mio compagno
Waypoint

Canale Cambron - seconda sosta di calata

  • Foto di Canale Cambron - seconda sosta di calata
  • Foto di Canale Cambron - seconda sosta di calata
  • Foto di Canale Cambron - seconda sosta di calata
Veduta della parete sinistra del canale Cambron
Waypoint

Canale Cambron - terza sosta di calata

  • Foto di Canale Cambron - terza sosta di calata
  • Foto di Canale Cambron - terza sosta di calata
Alla terza sosta in compagnia di altri tre alpinisti
Waypoint

Fine Canale Cambron - discesa dalla quarta sosta

  • Foto di Fine Canale Cambron - discesa dalla quarta sosta
Discesa in doppia dalla quarta e ultima sosta
Waypoint

Veduta dal basso del canale Ceragioli

  • Foto di Veduta dal basso del canale Ceragioli
Veduta del canale Ceragioli. Molto ripido a differenza di come appare nella foto
Waypoint

Foce di Cardeto

  • Foto di Foce di Cardeto
Dalla Foce di Cardeto bella immagine al tramonto sulla cresta Garnerone e Grondilice
Waypoint

CAI 178

  • Foto di CAI 178
Il Pisanino al tramonto

Commenti

    Puoi o a questo percorso