Tempo  9 ore 48 minuti

Coordinate 1037

Uploaded 4 settembre 2015

Recorded agosto 2015

-
-
3.198 m
1.826 m
0
2,8
5,7
11,35 km

Visto 1783 volte, scaricato 40 volte

vicino Il Cardo, Veneto (Italia)

|
Mostra l'originale
Sorapis (3205 m) dal Refugio San Marco


caratteristica


Data di completamento: 08/2015

Percorsi Km: 11,4 km

Tempo totale: 9h 48 '

Tempo di percorrenza: 4h 38 '

Tempo di disoccupazione: 5h 09 '

Differenza cumulativa positiva: 1436 m

Pendenza negativa cumulativa: 1429 m

Altezza massima: 3205 m

Altezza minima: 1826 m



Difficoltà e materiale


Percorso con molta difficoltà, la cui distanza è media e la sua pendenza è piuttosto ampia. Inoltre le piste sono molto forti, trovando le sezioni di arrampicata che danno la difficoltà all'itinerario; una sezione di II + con un blocco integrato.


La terra fino alla Forcella Grande combina all'inizio molta vegetazione con un po 'di roccia, scomparendo il primo a poco a poco finché non ci sono piccole falesie erbose. Dalla Forcella Grande il terreno è totalmente roccioso, con una prima zona confortevole e un ultimo di roccia sciolta, prima di prendere le pareti rocciose del Sorapis.


Il sentiero inizia segnato (rosso e bianco) come sentiero 226 per la Forcella Grande, da lì si passa alla pista 246 (gli stessi colori) che ci porta all'inizio del relitto, in cui alcuni ometti ci portano alle pareti. Nella salita attraverso le pareti troveremo ometti e macchie rosse.


Attrezzatura da trekking e casco. Corda e altro materiale consigliati. Portare molta acqua, perché non c'è nessuna fonte fino in fondo.



Descrizione del percorso


Partiremo dal rifugio di San Marco, dirigendoci a sinistra per trovare tre possibili percorsi; Lo sceglieremo nel mezzo, il sentiero 226 in direzione della Forcella Grande, all'inizio del quale abbiamo un post informativo. Raggiungeremo l'altezza dal sentiero roccioso circondato da alberi e vegetazione, finché a 150 m di altezza siamo all'ingresso di un grande canale; per cui il sentiero sale.


Entreremo nel canale, seguendo i segni accanto a quello che sembra il canale d'acqua, saliremo all'inizio tra enormi rocce, e poi saliremo senza problemi zigzagando prima tra qualche vegetazione e prendendo già quota tra quasi tutti i terreni rocciosi che superano i 250 m di disuguaglianza alla Forcella Grande.


Nella Forcella troveremo un post informativo, continueremo anche lungo il sentiero 226 segnato verso la nostra sinistra, finché non troviamo un nuovo post in cui segna il sentiero 246 che dobbiamo prendere; indirizzo a Slataper bivacco. Con terreno morbido guadagnando quota proseguiremo il nostro sentiero segnato, che a poco a poco perde il suo colore verde e sta spuntando il caratteristico colore dolomitico e la "brutalità" della sua terra, portandoci sotto il bivacco e davanti al circo del Sorapis pieno di un grande Cascajera. Lasceremo il sentiero 246, senza un sentiero definito per la collinetta; con la quale un percorso diffuso ci farà salire goffamente a circa 100 m dal muro di Sorapis, in cui un segno rosso indica l'inizio del sentiero per salire in cima.


Inizieremo con un piccolo trepa, che ci lascia in una scuola superiore. Per la vasta gamma che segue ometti e segni rossi, guadagneremo altezza senza problemi raggiungendo un camino. Inizieremo a salire finché non troviamo un blocco integrato, dotato di un cavo. Dopo aver superato il gradino del blocco integrato II +, saliremo senza difficoltà qualche metro in più finché i segni non cambiano direzione a sinistra. Cammineremo su ripidi pendii, seguendo ometti e il sentiero di un sentiero diffuso attraverso terreno roccioso e ghiaioso; avendo superato i 400 m di dislivello dal muro del Sorapis; avendo raggiunto il suo lungo tempo.


Passeremo attraverso il centro, un po 'stretto ad un certo punto e con qualche pasiko non professionale; percorrendola per circa 0'5 km e terminando superando un tratto di lastre (senza scivolare) con circa 100 m di differenza. Continueremo ad arrampicarci dove i segni ci indicano e passeremo per un altro piccolo centro, dopo di che una salita ci porterà ad uno spazio tra due picchi; prestare attenzione ai segni perché non prendono a destra, dovendo deviare un po 'per un piccolo camino per salire in un centro stretto. Gireremo leggermente la vetta in cima alla collina e dopo aver superato altri metri di scalata raggiungeremo la cima del Sorapis (3205 m), coronata da un'enorme croce.



Per scendere, dobbiamo deviare molto attentamente per non perdere la strada giusta ed evitare di cadere pietre. Torneremo al Sogialis de Sorapis e faremo una deviazione per la sezione del blocco integrato; per già perdere gli ultimi metri di muro per il carcere. Dopo aver disceso il relitto, sul sentiero 246 torneremo alla Forcella Grande; e da esso entro il 226 scendiamo al santuario di San Marco.




Del Rio

View more external

Commenti

    You can or this trail