Tempo  6 ore 59 minuti

Coordinate 3540

Uploaded 15 agosto 2017

Recorded agosto 2017

-
-
3.315 m
1.874 m
0
3,7
7,3
14,69 km

Visto 561 volte, scaricato 8 volte

vicino Franscia, Lombardia (Italia)

Montagna molto frequentata, il Pizzo Scalino permette di raggiungere una quota interessante con uno sforzo relativamente contenuto, godendo allo stesso tempo di una stupenda vista sull´ intero gruppo del Bernina. Il suo caratteristico aspetto piramidale lo rende individuabile già da lontano, con l´ evidente gradino sulla cresta E da cui gli deriva il nome.
Dal parcheggio della Diga di Campo Moro (q. 1966 m) si raggiunge in breve il Rifugio Cristina , stanziato in un bellissimo contesto di casette in sassi . Bevuto un caffè proseguiamo e lasciata a destra la deviazione per il Passo degli Ometti , si attraversa un tratto acquitrinoso , oltre il quale si prende decisamente a destra risalendo un facile ma ripido pendio segnalato da bandierine bianco-rosse che porta al Cornetto (2842 m) .
Ora , si percorre una scomoda crestina di sfasciumi , giungendo ai piedi del ghiacciaio , qui piuttosto ripido , che si risale dapprima in diagonale, quindi direttamente sino al plateau dove la pendenza cala. Seguiamo il binario di chi ci ha preceduto puntando all´ evidente Collo dello Scalino , che si raggiunge con un ultimo tratto su ripido pendio .
Uno spezzone di corda pre posizionata ci aiuta a salire sulle rocce bagnate e superare alcuni metri altrimenti insidiosi .
Dal Collo, si segue la cresta SE, a seconda del proprio piacere a destra belle placche e risalti di II grado, a sinistra più facile, e una volta al sommo del risalto tra rocce rotte, si raggiunge la grande croce di vetta .
Dopo il meritato riposo decidiamo di scendere dal Passo degli Ometti . Ritornati al precedente collo infatti discendiamo dal versante sudovest e fra sfasciumi e terriccio molto instabili ci abbassiamo rapidamente .
Superato questo tratto adesso seguendo ometti e radi bolli giungiamo al passo , da qui giù su grossa pietraia verso il rifugio Cristina , quindi all'auto .
Con poca neve, la risalita alla cresta avviene fra scoscesi sfasciumi e rocce malsicure che rendono questa soluzione piuttosto pericolosa, oltre che esposta alla caduta di pietre.

Commenti

    You can or this trail