-
-
2.551 m
1.151 m
0
4,3
8,6
17,23 km

Visto 593 volte, scaricato 5 volte

vicino Carona, Lombardia (Italia)

Il parcheggio è a pagamento con un gratta e parcheggia da acquistare al bar della pineta. Sulla destra dell'attività inizia il sentiero molto semplice, la salita si presenta molto lunga e con un bel dislivello anche se mai con pendenze eccessive. Una volta giunti in prossimità della diga del Lago Marcio sulla sinistra si stacca il sentiero che porta al Lago Becco.
Si esce dopo dieci minuti alla sinistra della diga del lago, si segue un sentiero ben segnato per la prima parte, poi si perde un po' di vista la traccia ma la piana è tranquillamente attraversabile in ogni direzione. Si tiene la costa sinistra della valle per giungere fino alla diga del Lago Colombo. Circa 100 metri prima della diga si stacca, sempre a sinistra il sentiero che porta al Pizzo Becco. Qui diviene leggermente più impegnativa la salita, anche se con pendenze sempre contenute. Dopo circa venti minuti si giunge ad un grande pietraio che porta verso il tratto attrezzato. In questa zona si possono vedere a poca distanza, 2/3 metri, una buona quantità di stambecchi. Si raccomanda a tutti, come ben esposto al rifugio Laghi Gemelli, di non accarezzare i cuccioli di stambecco perchè con l'odore dell'uomo addosso le madri non allattano più i cuccioli.
Il sentiero attrezzato è abbastanza semplice, anche se c'è molta gente che lo risale senza alcun tipo di sicurezza si consiglia comunque l'utilizzo di imbraco e set da ferrata compreso di casco. La roccia è molto appigliata, per chi è già pratico si può risalire usando solo come assicurazione la catena presente e arrampicarsi usando la roccia. La salita è breve, massimo venti minuti poi si è alla croce di vetta, quota 2500 mt. Si ridiscende per la stessa via, poi si ripercorre il sentiero fino alla diga del Lago Colombo, la si attraversa e ci si dirige verso il rifugio Laghi Gemelli. Rifugio situato appena oltrepassata la diga dei Laghi Gemelli. Per chi volesse si può anche soggiornare al rifugio, per gli altri si segue il sentiero, posto sul retro del rifugio che porta verso Carona.
Dopo poco si presenta sulla nostra sinistra il Lago Piano Casere, lo si costeggia per poco, fino a che si arriva al Lago Marcio che appare sulla destra. Questo lo si deve aggirare completamente fino alla diga sul lato opposto. Giunti alla diga si riprende la discesa del sentiero percorso la mattina per salire.
Il difficile di questo percorso è solo la lunghezza ed il dislivello, ma se preso con il piglio giusto si può percorrere in giornata tranquillamente.

Commenti

    You can or this trail