-
-
2.912 m
2.132 m
0
2,5
5,0
9,95 km

Visto 84 volte, scaricato 2 volte

vicino Fonte Cerreto-(Base Funivia), Abruzzo (Italia)

http://www.borntotrek.it
https://www.facebook.com/groups/29827788471/

Lunghezza in linea d'aria: 7,5 km
Dislivello complessivo: 950 mt ca.
Dislivello canale: 300 mt
Durata: 6h
Grado di difficoltà: PD+/AD, 40/45° tratti di 50°, passaggi di III in caso di scarso innevamento
bibliografia: Cristiano Iurisci - GHIACCIO D'APPENNINO - versante Sud 2012
Via di discesa percorsa: Canalone Bissolati

Percorso alpinistico di grande soddisfazione nel cuore del Corno Grande. E' abbastanza frequentato ma non per questo va sottovalutato. Lungo il canale nei periodi di basso innevamento si possono trovare dei passaggi scoperti di III grado. Altro punto di grande attenzione è il tratto di ferrata Bafile che va percorso dal Sassone fino alla comba da dove parte il canale. Questo traverso, sebbene attrezzato, va percorso con la massima attenzione in quanto a tratti esposto, inoltre fare attenzione alla presenza di alpinisti sui canali sovrastanti (ad es. sul Moriggia Acitelli) che potrebbero far cadere neve, ghiaccio e sassi nei primi tratti della ferrata (come è capitato a chi scrive).
La discesa per il Bissolati è una classica e permette, oltre che di godere di un bellissimo ambiente roccioso, anche di una rapida discesa fino a campo Pericoli da dove si riprende facilmente in piano il sentieri di andata.
Nel complesso si può godere di ambienti eccezionali tipici del Gran Sasso, una vista dalla vetta che spazia su quasi tutto il centro Italia a cominciare dal ghiacciaio del Calderone, il più meridionale d'Europa posto proprio sotto il versante nord orientale della vetta, se volete vederlo sbrigatevi perchè si sta inesorabilmente restingrendo.

Dall'albergo di Campo Imperatore si risale vs il rifugio Duca degli Abruzzi, a metà salita si devia a destra a mezzacosta passando sotto delle zone rocciose e successivamente, scavallato uno spigolo e portatisi all'ombra, si raggiunge per nevai e ripida breve salita Campo Pericoli. Si prosegue a destra (Nord) fino a raggiungere comodamente la sella di monte Aquila al cospetto del Corno Grande. Dalla sella si risale fino al Sassone (2600mt ca.) lo si supera per pochi metri fino alla targa che indica il bivio tra direttissima e ferrata bafile. Si devia a destra per ferrata.
Si segue la ferrata che traversa tutta la parete sud orientale della vetta occidentale fino a raggiungere, ai piedi di un paretone (la parete Est della vetta occidentale), una comba innevata antecedente il rifugio Bafile che rimane a vista sul filo della montagna, si devia nella comba a sinistra addentrandosi nell'evidente canale che si insinua alle spalle della parete Est precedentemente citata. La pendenza dapprima agevole (40°) si fa sempre più ripida fino al punto centrale (45°) dove è presente un salto di roccia scalabile sui lati in presenza di innevamento altrimenti con passaggio di misto (III grado). Il canale prosegue con costante pendenza a 45° fino all'uscita che, anche in questo caso, può presentare in caso di scarso innevamento un passaggio di facile misto. Usciti in cresta si prosegue verso la vicina vetta che si raggiunge in meno di 5m.
Dalla vetta si prosegue lungo la cresta in direzione ovest-sud-ovest per pochi metri fino a raggiungere una zona leggermente più ampia e pianeggiante che sovrasta un evidente canalone ad imbuto accompagnato sulla sx orografica da pinnacoli di roccia. E' il canalone Bissolati. Si scende fino all'imbuto nel tratto più ripido del canale (40°), superata la strettoia il canale si allarga rimanendo agevole (35°) fino alla base dalla quale deviando a sinistra per tracciato pianeggiante si recupera il percorso di andata e così fino all'albergo di Campo Imperatore

Commenti

    You can or this trail