Tempo in movimento  un'ora 43 minuti

Tempo  8 ore 5 minuti

Coordinate 1404

Uploaded 4 agosto 2018

Recorded agosto 2018

-
-
1.912 m
1.140 m
0
2,4
4,9
9,71 km

Visto 146 volte, scaricato 3 volte

vicino Vinca, Toscana (Italia)

Traversata dei monti Contrario (1788m) e Cavallo (1895m) da Passo delle Pecore con discesa dal Canal Cambron.
Partenza dal Rifugio Donegani (1121m), si segue a ritroso la carrozzabile fino all'imbocco del CAI 180, che seguiamo senza difficoltà attraverso una bellissima faggeta fino al rifugio Orto di donna (1493m). Dopo una breve sosta saliamo fino al Passo delle Pecore (1611m) e da qui imbocchiamo la cresta Ovest del monte Contrario. Inizialmente si segue il filo di cresta per poi spostarsi verso sinistra in un boschetto seguendo tracce di sentiero. Aggiriamo un salto con difficoltà elevate per riprendere la cresta verso la sua metà, per non abbandonarla fino alla vetta. Attenzione: l'esposizione è tanta e si fa sentire, la salita presenta II grado costante e tratti di II+. Dalla vetta si gode di un panorama stupendo, dal Pisanino al Cavallo in tutta la sua bellezza. Si prosegue verso Ovest, sull'affilato filo di cresta, la discesa non presenta grosse difficoltà ma rimane molto esposta. Raggiungiamo Foce di Cavallo (1703m), da qui, volendo, si può scendere in un ripido canale a sinistra (Nord) e riallacciarsi al sentiero CAI 179 che corre sotto in direzione Ovest (Orto di donna) - Est (Foce di Cardeto 1642m). Noi proseguiamo, imboccando l'aerea cresta Ovest del monte Cavallo. Le difficoltà sono simili a quelle dell'ascesa al Contrario, l'esposizione si fa veramente sostenuta. Si raggiunge quindi la cima Nord del monte (o prima gobba, quota 1881m). Anche da qui il panorama è magnifico, con la "Vela" proprio davanti a noi. Si scende alla selletta che ci separa dalla "Vela", la vetta principale del Cavallo, e ci si butta a sinistra (Nord-Est) nel Canal Cambron. È un canale molto ripido, nel paleo, senza grosse difficoltà se non quelle date dalla pendenza e dalla presenza (adesso in agosto) di svariati Cardi spinosi nascosti fra l'erba da tenere con le mani. In non molto si raggiunge la fine del canale, che si immette sul CAI 179, che risale alla Foce di Cardeto e prosegue fino al rifugio. Lo seguiamo, con una piccola deviazione al Bivacco K2 (1500m), poco prima del rifugio Orto di donna. Dal rifugio rientriamo al Donegani dalla marmifera della cava 27 all'Orto di donna, per dare un po' di sollievo alle ginocchia dopo lo sforzo.

Commenti

    You can or this trail