-
-
2.630 m
1.237 m
0
3,2
6,4
12,73 km

Visto 868 volte, scaricato 17 volte

vicino Le Salse, Liguria (Italia)

La via normale è un percorso di tipo escursionistico, valutato come EE. È possibile salire sulla vetta partendo da Viozene (frazione di Ormea) in alta valle Tanaro.
Dalla Chiesa di Viozene (1245 m) si seguono i segni Bianco Rossi del Gta e le indicazioni per il Rifugio Mongioie che , procedendo fra le strade del paese fino alle ultime case , conduce ad una strada sterrata. Dopo circa 20 min. da Viozene si incontra un bivio, al quale bisogna trascurare la deviazione a destra per Martinelle e si procede a sinistra in piano verso Pian Rosso. Si giunge ad un evidente bivio dove trascurando il sentiero a destra, si seguono le indicazioni a sinistra per il "Sentiero Natura" e si entra in un bel bosco di latifoglie miste, con forte presenza di sorbo montano. Ora su sentiero, con tratti dal fondo sconnesso ed eroso dalle acque di ruscellamento, si sale abbastanza ripidi superando una prima baita e quindi la "Cabana de Cian Ruscet". (la capanna di Pian Rossetto) Usciti dal bosco, si è ormai ai margini dell'ampio pianoro pascolivo di Pian Rosso (1550 m) dove una palina indica a sinistra il Rifugio Mongioie. Procedendo a destra si va al Bocchin dell'Aseo ed al Monte Mongioie. Il sentiero sale costeggiando dei pascoli e con parecchi tornantini giunge ad un piccolo boschetto di abeti che in breve finisce e procede salendo allo scoperto. Dopodiché il sentiero guadagna rapidamente quota con numerosissimi tornanti per entrare poi nel vallone al Pian dell’Olio (2083 m) circondato da imponenti pareti calcaree). Con un bel percorso tra affioramenti rocciosi e chine erbose si supera un breve risalto roccioso e si giunge al Bocchin dell'Aseo, (2292 m) ampio e agevole valico prativo che mette in comunicazione la Val Tanaro con la Val Corsaglia.
Pochi metri prima del Bocchino dell'Aseo una palina segnaletica indica sulla sinistra l'inizio del sentiero per la vetta del Monte Mongioie. Il percorso, alterna tratti con stretti tornanti, tratti scalinati su roccette e traversi. Costanti però restano la forte pendenza, il pietrisco che rende un po' più difficoltosa la salita e il panorama via via più ampio. Arrivati sul filo di cresta, lo si percorre verso sinistra in direzione Sud-Sud- Ovest per alcune decine di metri su roccette esposte fino a raggiungere la croce posta in vetta. (2630 m)
Per il ritorno si può scendere dal versante opposto, compiendo così un anello. Si segue il sentiero segnato da Una Linea Rossa che, dalla cima del Mongioie scende in direzione Sud-Ovest tagliando a mezzacosta i pendii erbosi della Cima delle Colme e passando poco sotto la Rocca Garba, arriva al Bocchin delle Scaglie. (2325 m). Qui si svolta a sinistra in direzione Sud e si scende nel ripido canalone detritico della Gola delle Scaglie su instabili sfasciumi, in ambiente dolomitico ,con ai lati Cima delle Colme , Bricchi Neri e Rocca dei Campanili. Giunti in fondo al canalone si seguono le tracce che poi si immettono nel sentiero che conduce al Rifugio Mongioie. Dal Rifugio si seguono le indicazioni per Viozene dove, poco dopo, ci si ricollega con l’itinerario di salita.

Commenti

    You can or this trail