-
-
1.331 m
78 m
0
65
131
261,08 km

Visualizzato 843 volte, scaricato 73 volte

vicino a Sangüesa, Navarra (España)

7° giorno (km. 261)
Partiamo da Sanguesa per percorsi asfaltati di montagna molto panoramici, arrivati a Vidancoz/ Bidankoze) prendiamo un lungo e bellissimo sterrato, i cui unici segni di vita sono i lavori di taglio legname, che ci porta a Ochagavìa/Otsagabia. Attraversiamo il bel paese, imboccando quasi subito a dx un nuovo sterrato all'inizio molto bello, poi in quota a tratti segnato dai solchi della pioggia, a tratti invece quasi invisibile ai margini dei pascoli (ancora poco frequentati). Attraversiamo un crocevia e riprendiamo un bellissimo sterrato, che promette bene, visti gli inviti alla prudenza contro gli incendi, ma che improvvisamente diventa impraticabile (sbarramento antibestiame con gradone, strato di foglie secche e nessun segno di passaggi): torniamo indietro, poco oltre una traccia sulla sx è appena visibile (forse durante la stagione estiva...) perciò rientriamo su asfalto e ci dirigiamo verso Orreaga/Roncesvalles. Abbandoniamo subito la statale per un percorso sulla sx (asfalto), che si snoda tra paesaggi agresti da fiaba, fino a renderci conto che non siamo più in Spagna ma nei Paesi Baschi francesi, Pays Quint o Kintoa. Ci fermiamo alla trattoria/bottega/ allevamento/salumificio Pierre Oteiza a Les Aldudes, da cui è difficile venire via...! Riprendiamo il fondovalle deviando presto a sx stretto per un nuovo percorso panoramico molto bello ma alla fine notevolmente in salita: ci arrendiamo in cima quando la strada, fin lì asfaltata benché strettissima, diventa improvvisamente una traccia quasi invisibile nell'incognito, se si escludono alcuni enduristi che arrivano dai boschi. Rinunciamo, anche perché improvvisamente scoppia un temporale e tira un vento teso, che rendono inquietante la discesa, sotto i voli degli avvoltoi... Quelli che potrebbero sulla cartina essere percorsi alternativi si rivelano sentieri o tracce quasi cancellate dall'erba. Restiamo su asfalto e rientriamo in Spagna attraverso il Col d'Ispeguy/Izpegiko. Finiamo il percorso a Irun su strade e superstrade di grande traffico, e il ritorno alla civiltà, dopo tanto verde, è quasi angosciante!
Approvvigionamento

Chez Pierre Oteiza (trattoria, salumificio e allevamento maiali)

Waypoint

Impraticabile(barriera con gradino alto)

panoramica

Strada impressionante!

Commenti

    Puoi o a questo percorso