Coordinate 2652

Uploaded 23 maggio 2016

Recorded maggio 2016

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
1.714 m
720 m
0
12
25
49,8 km

Visto 4798 volte, scaricato 176 volte

vicino Sassorosso, Toscana (Italia)

Itinerario di circa 50KM, in parte sterrato da Foce di Terrarossa, sulla strada del Passo delle Radici, fino quasi il Passo Pradarena.
L'itinerario passa per Campaiana per poi raggiungere l'Orecchiella su facile pista sterrata in parte asfaltata, poi prosegue su asfalto passando per la diga di Vicaglia, poi Sillano, Dalli Sotto e Dalli Sopra.
Poco dopo Dalli Sopra l'itinerario prende a destra per una pista da esbosco, molto brutta, allagata dall'acqua e in molti punti ridotta ad una terribile fangaia molto solcata da mezzi pesanti da esbosco.
L'itinerario poi arriva al lago Lamastrone, dove è possibile mangiare al ristorante, e prosegue seguendo brevemente la strada asfaltata del passo Pradarena.
All'altezza del punto 146 si prende una pista sterrata che prima prosegue verso sud-est per poi voltare decisamente verso nord-ovest raggiungendo il crinale e il confine tra Toscana ed Emilia.
Dopo la svolta la pista diventa completamente abbandonata, molto solcata dall'acqua e ridotta ad una pietraia, con frequenti rami anche piuttosto grandi ad ingombrarla.
La pista faticosamente raggiunge quindi il crinale, fino al punto dove ci siamo dovuti fermare perché non più praticabile, per poi girare l'auto (facendo una breve marcia indietro) e ritornare in basso fino l'incrocio con la provinciale di Pradarena.
Le parti sterrate del percorso nel comune di Sillano-Giuncugnano (dove ci sono dei divieti di transito) sono percorribili da giugno a ottobre previo pagamento di un abbonamento giornaliero da farsi in loco, in un bar a Sillano (10 euro).
Negli altri periodi dell'anno sono percorribili liberamente.

Percorso da me trovato piuttosto impegnativo nelle parti di piste sterrate del comune di Sillano-Giuncugnano, per il tanto fango (e acqua) trovato in pista e poi per l'abbandono dell'ultima parte della medesima pista.
Prevedere di portarsi attrezzi tipo seghetti da potatura per liberare la pista da eventuali rami.
La difficoltà del percorso è ripagata dai bellissimi panorami, e posti attraversati.
Cascata. Tutto l'itinerario si svolge in zone ricchissime di acque, di torrenti.
Facile guado, comunque con molta acqua corrente.
Ottimo punto panoramico, come un balcone sulle Alpi Apuane, la fotografia è del gruppo del monte Pisanino.
Diga di Vicaglia
Svolta a destra, con inizio dello sterrato molto impegnativo per acqua sulla pista, molto fango e profondi solchi creati dai mezzi da esbosco.
Fine del pezzo peggiore della fangaia, che si ripete leggermente meno brutta.
Pranzo al ristorante del laghetto Lamastrone.
Inizio terza parte di sterrato, all'inizio abbordabile poi dopo la svolta verso Nord-Ovest piuttosto impraticabile.
Svoltare a sinistra, a destra finisce dopo poche decine di metri, ma comunque è facile girare l'auto.
Proseguire a sinistra.
Panorama eccezionale.
This is the end ...
Fine prima parte semplice di sterrato

19 commenti

  • Foto di GiacomoXR

    GiacomoXR 14-set-2016

    Sai mica precisare qual'è il bar di Sillano al quale devo chiedere per i permessi? Grazie.

  • Foto di Cmaiorano

    Cmaiorano 15-set-2016

    Ciao non conosco il nome del bar a Sillano, ma è l'unico bar/alimentari che sta nel paese quasi all'angolo dell'incrocio della strada che viene dall'Orecchiella con la provinciale del Passo Pradarena, lato sinistro sempre venendo da questa strada.

  • Foto di caiusmarcus

    caiusmarcus 12-ott-2016

    Ciao! Mi interesserebbe sapere la larghezza del percorso, cioè se si riga facilmente l'auto....
    Grazie!

  • Foto di Cmaiorano

    Cmaiorano 12-ott-2016

    La lunghezza totale, come dice la stessa traccia GPS, è di quasi 50KM, non tutti sterrati.
    Riguardo graffi all'auto dalla vegetazione...sono possibili dato l'abbandono dell'ultimo tratto di pista sterrata.

    Ciao!

  • Foto di caiusmarcus

    caiusmarcus 12-ott-2016

    Sei uno dei pochissimi che offre tante precisazioni dei pochi percorsi, e ti seguo per intraprendere qualcuno di essi appena la stagione e il tempo (mio) lo permette!

    GRAZIE

    Fede

  • Foto di Cmaiorano

    Cmaiorano 17-ott-2016

    Di niente, buon off-road anche a te!

  • Foto di monossido

    monossido 2-nov-2016

    Preso al contrario da passo della Pradarena, non è stato difficile con la mia ktm 990 adventure coprire quel tratto fino alla traccia. Veramente molto bella quella parte, ma consiglio di prenderla nel verso della traccia a differenza mia.

    Purtroppo io ho visto solo che divieti, non credo che quel permesso accennato nella descrizione copra tutto.

  • Andreacard 21-nov-2016

    Ciao, volevo sapere se hai percorso questo tragitto con la tua Fiat 16 e se alla fine del percorso è previsto di rientrare su strada asfaltata o se vi è un pezzo da percorrere a ritroso...
    Grazie in anticipo per le tue info!

  • Foto di Cmaiorano

    Cmaiorano 22-nov-2016

    Ciao io ho fatto tutto questo percorso con la mia Fiat Sedici 1.9 MJ7 4x4 "adattata" con una piastra paramotore e rialzi di 20mm alle sospensioni. In teoria la pista sterrata dovrebbe finire a Passo Pradarena, sull'asfalto, ma appunto io a un paio di chilometri dal passo l'ho trovata interrotta.

    Ciao!

  • Andreacard 22-nov-2016

    Ciao,

    stavo pensando di fare questo percorso con la mia Dacia Duster 1.5 Disel 4x4, penso che sia come altezza che come protezioni para-motore stiamo messi sullo stesso livello.
    Tu hai ruote "prettamente" stradali mi sembre di giudicare dalle foto, ho ho visto male?

  • Foto di Cmaiorano

    Cmaiorano 22-nov-2016

    La Dacia Duster 4x4 è meglio nel 4x4 per la Sedici, più alta, sbalzo di attacco a dosso migliore, gomme all'occorrenza A/T e primina corta, quindi non dovresti proprio avere problemi a fare il percorso con la tua Duster.
    La Sedici non può montare che gomme stradali, quindi hai visto giusto, utilizzo sempre gomme invernali o All Season della misura 205 60 16.

    Ti consiglio comunque di fare il percorso in primavera, visto la quota altimetrica d'inverno sicuramente lo troveresti impraticabile per neve.

    Ciao!

  • ugofilosa 8-feb-2017

    ciao, sto organizzando un viaggio in offroad da Bardonecchia a Palermo, saresti così gentile da indicarmi qualche percorso che dalla Liguria mi possa condurre verso la Maremma? grazie anticipatamente. Ugo

  • Foto di Cmaiorano

    Cmaiorano 8-feb-2017

    Ciao a te, i percorsi 4x4 e non che conosco sono quelli che io ho postato su questo sito.
    So che esistono percorsi 4x4 in Liguria, esiste un'agenzia viaggi di Recco che organizza là dei tour ovviamente a pagamento ma sempre ovviamente si tiene stretto questi percorsi che sono adatti a vere jeep.
    Se invece tu conoscessi dei percorsi in Liguria...

  • ugofilosa 8-feb-2017

    Liguria, certo che ne conosco, sto organizzando un giro offroad da Bardonecchia a Palermo da fare a fine giugno e il percorso che ho creato passava per le zone terremotate del centro Italia e ho preferito tenendomi più a ovest e fare la Toscana fino alla Maremma, ma devo rifare il tratto da 0

  • Foto di valleimagnamtb

    valleimagnamtb 3-mar-2017

    @ugofilosa ... interessante sta cosa che vorresti organizzare .....

  • ugofilosa 3-mar-2017

    Domani farò le ricognizioni da Carrara a Roccaraso, credo che arriverò in Abruzzo domenica sera. Ho problemi a trovare tracce buone in offroad da Voltri a Lavagna per bypassare Genova e da Carrara a Volterra. Per il resto tutto magnifico ;)

  • Foto di Gianlugt4

    Gianlugt4 4-giu-2018

    Percorso fatto il 3/6/2018 con veicoli fuoristrada e quindi le difficoltà sono state minime. Poco prima del passo Pradarena un fronte di neve di almeno 50 metri non ci ha permesso di arrivare sulla sommità’ del monte e quindinon siamo riusciti a concludere il percorso.molto consigliato a chi vuole avvicinarsi al mondo dell off road.

  • tuscanrider 13-lug-2018

    I have followed this trail  View more

    Percorso domenica 08/07/18 con una Africa Twin 1000, In moto non ci sono problemi, la strada è larga e permette di aggirare agevolmente eventuali ostacoli. Percorso molto facile Fino al Crinale, solo l'ultima parte, come specificato dall'autore è un po' tecnica, anche io sono tornato indietro, ero da solo e stanco, non me la sono sentita di rischiare. Proveremo a proseguire un'altra volta quando saremo in gruppo.
    Panorami bellissimi, consigliato!

  • Foto di Gianlugt4

    Gianlugt4 13-lug-2018

    Percorso fatto il 3/6/2018 con veicoli fuoristrada e quindi le difficoltà sono state minime. Poco prima del passo Pradarena un fronte di neve di almeno 50 metri non ci ha permesso di arrivare sulla sommità’ del monte e quindinon siamo riusciti a concludere il percorso.molto consigliato a chi vuole avvicinarsi al mondo dell off road.

You can or this trail