-
-
428 m
189 m
0
11
21
42,67 km

Visto 1368 volte, scaricato 64 volte

vicino Ghislarengo, Piemonte (Italia)

Percorso lungo l' argine del Sesia in direzione nord con visita al santuario di Boca e all' autodromo di Maggiora
Attenzione: in territorio del comune di Cavallirio si costeggia un oasi faunistica - Non Uscire Dal Percorso!!

2 commenti

  • Foto di Federico Vandone Dell'Acqua

    Federico Vandone Dell'Acqua 2-mag-2015

    I have followed this trail  verificato  View more

    Appena tornato da questo stupendo giro in fuoristrada con la mia nuovissima Panda 4x4.
    Da amante di fuoristrada (giro anche in Land Rover) posso dire che questo percorso è davvero di buon livello, percorribile da qualsiasi buona 4x4 senza difficoltà ma con un gran divertimento.

    La prima parte è uno sterrato leggero ma interessante che segue un tratto dell'argine del fiume Sesia: consigliato fare qualche deviazione verso il fiume e godersi il fresco.

    Si arriva quindi a Gattinara, che ci si lascia alle spalle dirigendosi verso la splendida Romagnano Sesia (tappa gelato obbligatoria).
    Passato anche Romagnano, dopo pochissimi chilometri si svolta a destra per entrare subito nel fitto di un bosco.
    Lasciandosi alle spalle l'asfalto, si incontra parecchio fango: ne troveremo parecchio lungo il percorso, avendo piovuto incessantemente per due giorni.

    Il sentiero procede senza intoppi, qualche buca profonda di fango, strettoie tra alberi e qualche discesa discreta.

    Si arriva quindi ad un bivio: sulla destra la strada prosegue attraversando un piccolo guado (splendido), mentre il percorso da seguire ci porta sulla sinistra.
    Inizia così la parte fuoristradisticamente più interessante di tutto il tracciato: tra fango, piccoli guadi, sassi, salite e ancora fango ci si diverte alla grande senza temere mai di non potercela fare.

    Ancora un po' di sterrato e si torna sull'asfalto per andare a visitare lo splendido santuario di Boca: anche se (come me) non siete particolarmente fedeli, vale la pena una visita a questa imponente struttura dell'Antonelli, anche solo per riposarsi un po' negli splendidi giardini del santuario.

    Il resto del percorso ci porta a Maggiora attraverso altre località splendide della Valsesia: qui vale la pena soffermarsi solo se si gira per turismo.

    Insomma, un piccolo tour fuoristrada divertente e poco impegnativo per chiunque, con qualsiasi mezzo (magari non i fuoristrada più grossi) e qualsiasi esperienza.

    Buon divertimento!

  • Foto di Xspedition

    Xspedition 8-mag-2015

    Grazie Federico

You can or this trail